Andrea Oliva ed Emanuele Segre alla 52a Stagione Concertistica della Gioventù Musicale di Camerino

Andrea Oliva ed Emanuele Segre alla 52a Stagione Concertistica della Gioventù Musicale di Camerino

Camerino – “Domenica 27 marzo: proseguono con il primo flauto solista dell’Orchestra di Santa Cecilia i concerti della 52^ Stagione Concertistica della Gioventù Musicale di Camerino”

Dopo l’apertura con il Premio Paganini Giuseppe Gibboni, straordinario interprete con la chitarrista Carlotta Dalia di un concerto memorabile all’Accademia della Musica “Corelli” di Camerino, la 52^ stagione della Gioventù Musicale prosegue domenica prossima 27 marzo alle 17:30, sempre nella stessa location, con un altro promettente appuntamento. Protagonisti del pomeriggio saranno Andrea Oliva (flauto) e Emanuele Segre (chitarra), impegnati in un programma con musiche di Mozart, Giuliani, Bartók, Ibert e Borne.

Andrea Oliva è uno dei migliori flautisti della sua generazione, una stella brillante nel mondo del flauto”: così Sir James Galway definisce Andrea Oliva, primo flauto solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, ruolo che ricopre dal 2003. La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in alcune fra le più importanti sale del mondo: Carnegie Hall di New York, Museo d’Arte Contemporanea di Londra in presenza della Regina Elisabetta, Bunka Kaikan Hall di Tokyo, Hong Kong Academy etc. Già membro effettivo dell’Orchestra Giovanile Gustav Mahler, ha frequentato l’Accademia Herbert von Karajan, ed è stato invitato, a soli 23 anni, come Primo flauto ospite dai Berliner Philharmoniker sotto la direzione di prestigiose bacchette quali C. Abbado, L. Maazel, M. Jansons e B. Haitink. È attualmente Professore di Flauto principale presso il Conservatorio della Svizzera italiana (CSI Lugano). Ha inciso per le più importanti etichette discografiche. Andrea Oliva suona un flauto Muramatsu 14k all gold SR appositamente progettato per lui.

Il chitarrista Emanuele Segre ha eseguito concerti a New York, Los Angeles, Boston, San Francisco, Parigi, Londra, Amsterdam, Vienna, Salisburgo, Praga, Berlino, Tel Aviv, Rio de Janeiro, Madrid, Roma, Istanbul, Varsavia, Seul, Tokyo, ecc. Definito al suo esordio americano “a musician of immense promise” (The Washington Post), ha suonato come solista con Yuri Bashmet e i Solisti di Mosca, l’English Chamber Orchestra diretta da Salvatore Accardo, la Rotterdam Philharmonic Orchestra, i Solisti di Zagabria, la European Community Chamber Orchestra, la Su?ddeutsches Kammerorkester, l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano. Ha suonato in duo con Patrick Gallois. Ha vinto numerosi concorsi, tra i quali, nel 1987 a New York, l’East & West Artists Prize che gli ha offerto il debutto alla Carnegie Recital Hall e il Pro Musicis International.

Il programma dettagliato del concerto prevede: la Sonata K331 di Mozart, la Gran Sonata op. 85 di Mauro Giuliani, le Danze popolari rumene di Bela Bartók, Entr’acte di Jacques Ibert e la Fantasia su temi da “Carmen” di Bizet del compositore Francois Borne

Per informazioni chiamare i numeri 338.3821153–331.2233904 o consultare il sito della GMI www.jeunesse.it. È attiva anche una pagina Facebook.  I concerti della 52^ Stagione della GMI sono sostenuti da: Ministero della Cultura, Regione Marche, Comune di Camerino, UNICAM e CONTRAM.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com