Completamento e Musealizzazione del Mam, intervista a Piernicola Cocchiaro

Completamento e Musealizzazione del Mam, intervista a Piernicola Cocchiaro

San Benedetto del Tronto, 2023-03-11 – LA PROSSIMA SETTIMANA INIZIANO I LAVORI PER IL COMPLETAMENTO E LA MUSEALIZZAZIONE DEL MAM e, per l’occasione, abbiamo intervistato Piernicola Cocchiaro:

 


Chi ha redatto il progetto?

Sono io l’autore del progetto di completamento e musealizzazione del MAM. E’ lo stesso progetto che a febbraio dello scorso anno, ho inviato ed offerto al sindaco Spazzafumo, dopo che lui durante la cerimonia di consegna del Gran Pavese Rossoblu 2021, nella quale fui premiato e partecipai online, mi promise che avrebbe completato il MAM e mi chiese di conoscere le mie idee a proposito.

Cosa significa completamento e musealizzazione?

Il progetto si compone da due parti. La prima consiste nel completamento edilizio del MAM nel secondo tratto del molo sud, dove manca il cordolo in travertino che separa la passeggiata dalle sculture e nel primo tratto, dove verra’ riempito fino all’altezza del cordolo, l’attuale canale contenete i tubi arancioni di un vecchio impianto elettrico che oggi e’ ricettacolo di vari tipi di sporco. La seconda, quella della musealizzazione, riguarda la realizzazione e la posa in opera di 188 targhe contenenti le informazioni, come il titolo, l’autore, l’anno e soprattutto il significato, di ognuna delle 188 sculture oggi presenti nel MAM, oltre ad un pannello che spieghera’ il Presepe di Giuseppe Straccia ed una nuova insegna molto piu’ grande di quella esistente situata all’ingresso del molo sud.

Dove verranno posizionate le targhe con le spiegazioni?

Le 188 targhe in dibond della grandezza di 25 cm per 12,50, saranno incollate sulla faccia superiore del cordolo in travertino che corre di fronte alle sculture, in corrispondenza di ognuna di esse.

Chi ha scritto i 188 significati delle 188 sculture che saranno stampati sulle 188 targhe?

I 188 testi che spiegheranno il significato sintetico di ognuna delle sculture e che saranno stampati sulle targhe, li ho scritti io. Gli stessi testi saranno poi stampati sotto le singole foto delle 188 sculture, nella “Guida alle opere del MAM”, di 96 pagine, che verra’ distribuita durante il prossimo 27º Festival dell’Arte sul Mare di giugno.

 

Al via i lavori di riqualificazione del percorso del Museo dell’Arte sul Mare
Sarà sistemata anche l’area attorno al monumento “La Vela” e saranno ripristinate le targhette identificative delle opere

Nel corso della settimana cominceranno i lavori di riqualificazione del Museo dell’Arte sul Mare – MAM finanziati con € 28.800,00 dal FLAG Marche sud.
Il personale della ditta RIMA di Ascoli Piceno sarà all’opera per realizzare una serie di interventi volti a migliorare la qualità dello spazio museale e la sua fruibilità.
I lavori avranno infatti lo scopo di proteggere lo spazio tra il cordolo in travertino e la prima fila dei massi, realizzando una striscia in cemento drenante nel tratto dall’ingresso del percorso fino all’altezza del monumento al Gabbiano Jonathan Livingston; sul tratto successivo, invece, fino alla piazzola del monumento “La Vela”, sarà realizzato un cordolo in travertino analogo a quello del primo tratto di percorso e, con l’occasione, verrà realizzato un canale di drenaggio, composto da due caditoie e un breve tratto fognario, per impedire il ristagno dell’acqua nello spiazzo.
Il progetto prevede anche la predisposizione della canalizzazione per l’impianto elettrico dell’illuminazione delle opere, una nuova insegna all’ingresso del molo sud
che indichi la presenza del MAM e oltre 170 targhe identificative delle opere scultoree in sostituzione di quelle rovinate dalle intemperie.
Le operazioni saranno svolte in sequenza, una porzione del percorso alla volta, e le aree cantierate saranno delimitate in maniera tale da mantenere aperta la passeggiata.
14 marzo 2023

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com