Atenei delle Marche in cammino per il clima

Atenei delle Marche in cammino per il clima

Università marchigiane alla Grotta di san Francesco

  • Sabato 30 settembre la camminata per il clima sul sentiero di Canfaito (MC)” –

Quinta edizione dell’iniziativa “Climbing for Climate” organizzata dalla Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile – RUS e dal Club Alpino Italiano – CAI, coinvolgendo gli Atenei italiani aderenti alla RUS in un’azione simbolica e coordinata di sensibilizzazione sulle problematiche del cambiamento climatico per lanciare un appello per il potenziamento del contrasto alla crisi climatica, alla crisi ecologica e alla perdita di biodiversità, con particolare riferimento agli ambienti alpini, ma non solo.

Gli Atenei marchigiani, con il supporto del CAI Marche, organizzano per sabato 30 settembre un’escursione sul sentiero di Canfaito, all’interno della Riserva Naturale Regionale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito (MC) coinvolgendo rappresentanti delle rispettive comunità accademiche per raggiungere in meno di 4 ore e 10 km di cammino, la “Grotta di San Francesco”. L’evento sarà l’occasione per condividere i progetti che le Università stanno portando avanti per promuovere la cultura della sostenibilità. Lungo il percorso gli accompagnatori CAI e gli esperti locali mostreranno le peculiarità di un paesaggio unico come quello del Monte San Vicino e i rischi legati ai cambiamenti climatici su questi ecosistemi così delicati.

La partecipazione all’evento è gratuita ed è riservata a 30 persone, con partenza alle 9,30 di sabato 30 settembre dal parcheggio della Faggeta di Canfaito, da raggiungere con mezzi propri.

Per iscriversi e consultare il percorso, consultare la pagina di Uniurb:

https://www.uniurb.it/novita-ed-eventi/5534

oppure quella della rete RUS:

https://reterus.it/C4C5-marche/

Perché il Climbing for Climate?
I governi di tutto il mondo hanno sottoscritto Accordi, a partire da quello di Parigi del 2015, con i quali si impegnano ad attuare politiche e interventi seri di riduzione drastica delle emissioni di gas serra, a cominciare da quelli prodotti dai combustibili fossili (carbone, gas metano e petrolio). Le misure effettivamente attuate finora, tuttavia, sono state insufficienti o contraddittorie, con il risultato che la concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera non mostrano un’inversione di tendenza in grado di contenere l’aumento della temperatura entro un grado e mezzo rispetto ai livelli preindustriali. Le Università organizzatrici dell’evento Climbing for Climate 5, il CAI e la RUS rivolgono alle istituzioni regionali e nazionali l’appello a adoperarsi affinché il patrimonio territoriale venga preservato e arricchito, attraverso la protezione e il riequilibrio delle sue dotazioni finite e dei flussi di risorse rinnovabili.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com