Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 09:50 di Ven 13 Dic 2019

Federico Aragrande, capogruppo “Uniti per la Città” esprime rammarico

di | in: Cronaca e Attualità

Federico Aragrande

MONTEPRANDONE – La maggioranza consiliare che risponde al nome di “Uniti per la Città” esprime rammarico per la decisione degli amici di SEL di voler formare un gruppo consiliare autonomo creando così un distinguo ed una formale divergenza rispetto alla compagine civica cosi come è stata scelta dai cittadini due anni e mezzo fa e che comprende al suo interno non solo elementi partitici ma anche energie e sensibilità che sono fuori dallo schema dei partiti. Rammarico ancor più profondo considerato che non sussiste e non si è mai manifestata alcuna divergenza politica e la decisione del SEL ci sembra dettata esclusivamente dall’esigenza di ricercare uno spazio autonomo.
Questa scelta se pure legittima sul piano politico crea una distorsione rispetto alla volontà di riconoscersi tutti in un unico gruppo di ispirazione civica così come tutti insieme decidemmo alla presentazione della campagna elettorale e a dimostrazione di ciò nessun altro aderente al gruppo di maggioranza intende formalizzare gruppi diversi da quello esistente anche al fine di salvaguardare la partecipazione di quegli elementi che non aderiscono a partiti politici.


In un momento di enormi difficoltà economiche e sociali per i cittadini e in cui amministrare richiede un impegno straordinario, tutte le energie della politica vanno concentrate sull’azione amministrativa e sulla partecipazione attiva dei cittadini anche a costo di riporre temporaneamente i propri vessilli. La volontà del gruppo di maggioranza “Uniti per la Città” è quella di proseguire compatti sul percorso indicato dai nostri concittadini, senza distrazioni o deviazioni e continuando a lavorare con metodo, con efficienza e con rigore così come si aspettano i cittadini e cosi come richiesto a chi ricopre ruoli di governo in un comune importante.

Marino Lattanzi

© 2012, Press Too srl . Riproduzione riservata




31 gennaio 2012 alle 23:00 | Scrivi all'autore | stampa stampa | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata