Pubblicata la graduatoria del bando Por Fesr per l’utilizzo delle fonti rinnovabili nell’illuminazione pubblica

Pubblicata la graduatoria del bando Por Fesr per l’utilizzo delle fonti rinnovabili nell’illuminazione pubblica

Bora: “Risparmi di gestione, maggiori risorse per i servizi, salvaguardia ambientale”

 

Ancona – È stata approvata la graduatoria del bando Por Fesr che assegna 1,3 milioni di euro di contributi per l’efficientemente energetico dell’illuminazione pubblica a tre Comuni e a due Aziende Consortili, a fronte di 70 progetti ammissibili, così distribuiti tra le diverse Province: 22 per Pesaro e Urbino, 17 per Macerata, 16 per Ancona, 9 per Fermo e 6 per Ascoli Piceno. Grazie all’applicazione della tecnologia a led di ultima generazione, 5.760 punti luce pubblici verranno alimentati ad alta efficienza luminosa, con servizi Wi-Fi di telecontrollo e una telegestione “punto-punto”. Si stima un risparmio energetico dell’80 per cento per gli enti pubblici gestori della rete di illuminazione, oltre a bassi costi di manutenzione. I contributi assegnati, per un massimo di sostegno erogabile pari a 300 mila euro, andranno a coprire il 75 per cento dell’investimento complessivo, pari a 3,1 milioni di euro, realizzato dai tre Comuni e dai due consorzi finanziati: Montecopiolo (PU), Macerata, Appignano (MC), Aset spa (PU), Cis srl (AN). “Grazie ai risparmi conseguiti nella gestione dei punti luce, gli enti interessati avranno maggiori risorse da investire sul territorio e per i cittadini – commenta l’assessora alle Politiche comunitarie, Manuela Bora – Ai vantaggi economici si aggiungono quelli ambientali, in termini di riduzione dell’inquinamento luminoso e di emissioni di gas serra”. Bora ricorda inoltre che “numerosi sono i Comuni delle Marche sottoscrittori del Patto dei sindaci europei per il clima e l’energia, un Patto che impegna le amministrazioni regionali e comunali, che liberamente vi aderiscono, a conseguire una riduzione delle emissioni di CO2 di almeno il 40 per cento entro il 2030. Gli interventi finanziati rafforzano la volontà regionale nel conseguire questo traguardo. La grande partecipazione al bando testimonia l’attenzione e il maggior rispetto del territorio e delle tematiche di sostenibilità ambientale, una sensibilità che conferma la necessità, per il futuro, di investire ancora di più in questo ambito. È con questo fine che cercheremo di reperire ulteriori risorse per soddisfare il maggior numero possibile di richieste pervenute”. Consistente il supporto finanziario concesso ai beneficiari: il Comune di Montecopiolo riceverà 300 mila euro per un investimento di 401 mila euro, Macerata 300 mila euro, a fronte di un investimento di 1,3 milioni,  Appignano 299 mila euro rispetto ai 399 mila euro di lavori programmati, Aset (società per azioni controllata da 14 Comuni della vallata del Metauro) riceverà 299 mila euro per realizzare un investimento da 399 mila euro e, infine, Cis (Consorzio intercomunale servizi della Vallesina) beneficerà di 300 mila euro per un investimento ammissibile di 588 mila euro.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com