Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 01:31 di Gio 24 Set 2020

da Grottammare

di | in: Cronaca e Attualità

opere urbane_verde sicuro

image_pdfimage_print

 

Manutenzioni: lavori in corso al verde urbano

Opere nelle aree verdi e nelle pinete per “Verde Sicuro” e Enel Sole rinnova l’illuminazione

Il programma degli interventi per la sicurezza delle aree verdi è ripreso in questi giorni con opere di manutenzione ordinaria e straordinaria in vari luoghi della Città.

I lavori rientrano nel Progetto “Verde Sicuro”, iniziato a fine 2014 con l’impegno di rinnovare l’immagine e la funzionalità e garantire la fruibilità in sicurezza degli spazi pubblici, come pinete e parchi gioco.

Opere urbane anche sul fronte della pubblica illuminazione: questa mattina, addetti di Enel Sole hanno provveduto a sostituire i vecchi corpi illuminanti con nuovi elementi in via Ballestra, sulla base della convenzione in essere tra il Comune e l’azienda fornitrice del servizio.

Per quanto riguarda il “verde”, il Servizio Manutenzioni è intervenuto con personale interno in via Bernini, per la ripulitura di un’area incolta di proprietà pubblica e in via Meucci per attività ordinarie di ripulitura dello spazio e straordinarie di potatura di oleandri, lecci e alberi da frutto presenti nell’area verde. Una serie di potature ha interessato le piante di via Copernico e le palme e gli oleandri del Parco ciclistico “Daniela Calise”. Interventi di pulizia e potature sono stato eseguiti anche all’interno delle rotatorie del lungomare e della Statale 16.

“Anche nel 2017 la qualità urbana sarà un pilastro della nostra pianificazione politica – fa sapere l’assessore Stefano Troli – con interventi sistematici di messa in sicurezza e di manutenzione del verde urbano. Nei primi giorni del 2017 è stata completata una serie di lavori avviata a fine 2016 e che comprendeva la pineta di via Cilea e di via Brasile, le palme Washington dell’area Tesino Village. In avvicinamento alla primavera, in questi giorni, si è conclusa un’altra tranche di opere. Nel corso dell’anno, saranno oggetto di intervento la pineta di piazza Kursaal e i pini del Lungomare de Gasperi”.

Sarà un appalto esterno, infatti, ad occuparsi delle due pinete di piazza Kursaal e della pineta del lungomare della Repubblica, insieme a una serie di potature in programma sulle essenze di via Sant’Agostino, nel centro storico.

16.02.2017


Migrazioni forzate, quali sono le cause?

Prosegue l’iniziativa di approfondimento promossa da Tandem onlus, gratuita e aperta a tutti

“Push factors e migrazioni forzate” è il titolo dell’incontro di sabato 18 febbraio, nell’ambito del seminario “Mobilità umana e giustizia sociale: sfide e risposte” promosso da Tandem onlus nella sala consiliare di Palazzo Ravenna. Obiettivo dell’incontro è porre l’accento sulle cause del rilevante aumento delle migrazioni forzate nel mondo, con l’analisi della situazione economica sociale e politica dei paesi a forte pressione emigratoria, in particolare Siria, Afghanistan e Somalia.

Il modulo sarà condotto da Lorenzo Declich, esperto di mondo islamico contemporaneo. Declich Ha insegnato Storia dell’islam nell’oceano Indiano all’università l’Orientale di Napoli. Traduce dall’arabo saggi e romanzi. Collabora con Limes e cura il blog Tutto in 30 secondi. Ha ideato il sito Islametro, una raccolta di blog e siti d’informazione che si occupano del mondo islamico contemporaneo e di temi connessi. Il suo ultimo libro è Islam in 20 parole (Laterza 2016).

Secondo il Rapporto sulle Migrazioni Forzate – Global Trend 2015 dell’UNHCR, circa 65.3 milioni di persone sono state costrette alla fuga nel 2015, rispetto ai 59.5 milioni di un anno prima. Una persona su 113 è oggi un richiedente asilo, sfollato interno o rifugiato. Tra i paesi coperti dal report Global Trends, la Siria con 4.9 milioni di rifugiati, l’Afghanistan con 2.7 milioni e la Somalia con 1.1 milioni rappresentano da soli oltre la metà dei rifugiati sotto mandato UNHCR nel mondo.

Il seminario “Mobilità umana e giustizia sociale: sfide e risposte” è organizzato da Tandem Associazione Interculturale in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche IDOS, Comune di Grottammare, SOS Missionario, G.U.S. Gruppo Umana Solidarietà G. Puletti, On The Road, Associazione Gotarà, Istituto di Istruzione Superiori “A. Capriotti”, Casa di Accoglienza Irene e le Associazioni I Care e Il Sogno onlus.

L’incontro avrà inizio alle ore 10. L’iniziativa è aperta a tutti: docenti di ogni ordine e grado, studenti, esponenti della pubblica amministrazione, giornalisti, operatori del dialogo interculturale, volontari e operatori delle associazioni e tutte le persone interessate ad approfondire grandi temi di attualità afferenti all’ambito delle libertà civili.

16.02.2017

© 2017, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




16 Febbraio 2017 alle 16:00 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata