Gran Finale del Clown&Clown Festival

Gran Finale del Clown&Clown Festival

Un intenso week-end di eventi e emozioni tra spettacoli e clownterapia

30 settembre e 1° ottobre 2023

Clown&Clown Festival – 19^ edizione

Festival Internazionale di Clownerie e Clown-terapia

a Monte San Giusto (MC), la “Città del Sorriso” |  www.clowneclown.org

LE INFORMAZIONI IN BREVE

Il festival che unisce Clown-Artisti e Clown-Dottori nel borgo marchigiano soprannominato “La città del Sorriso” è pronto ad accogliere nel fine settimana migliaia di persone e centinaia di clowndottori organizzando una grande kermesse di eventi.

Spettacoli di clownerie, circo contemporaneo e teatro di strada, stupefacenti e colorate animazioni di piazza, concerti, workshop, conferenze e tante altre proposte incentrate sul valore universale, comunicativo e terapeutico della risata e sul tema dell’anno: la Leggerezza.

Sul tema dell’edizione sono in programma due eventi speciali, pensati appositamente per il festival, che hanno come protagonisti il fondatore della clown-terapia Michael Christensen, il professore e scrittore Enrico Galiano e l’attivista per i diritti umani Nicolò Govoni.

Tra gli ospiti nell’evento di chiusura di domenica Natasha Stefanenko, il poeta e scrittore Giò Evan, la vincitrice di The Voice Kids Melissa Agliottone e il Cav. Mattia Villardita, lo Spiderman che visita i bambini negli ospedali al quale verrà assegnato il premio Clown nel Cuore 2023.

 

 

 

Evento “Rimbalzi di Gioia 2022

 

Spettacolo in piazza 2022
Sullo sfondo il campanile della Chiesa con il Naso Rosso

 

Esplosione di colori

 

Mattia Villardita, lo Spiderman degli ospedali

 

Mattia Villardita, lo Spiderman degli ospedali

 

Giò Evan

 

Natasha Srefanenko

 

Melissa Agiottone, vincitrice di The Vpice Kid

 

Enrico Galiano

 

Nicolò Govoni

 

Michael Christensen

 

 

 

 

Giunge al termine la 19^ edizione del Clown&ClownFestival Internazionale di Clownerie e Clown-terapia che si sta svolgendo dal 24 settembre a Monte San Giusto, borgo medievale della provincia di Macerata che nel corso degli anni ha guadagnato il titolo di “Città del Sorriso”.

L’ultimo fine settimana propone un ricco programma di spettacoli, live-performance ed eventi ludici, ma anche mostre, conferenze, workshop, incontri letterari, progetti formativi e tutti gli eventi che rendono unico il festival, dal ClownFactor all’Esplosione di Colori e agli immancabili Rimbalzi di Gioia, come sempre contornati da sorprese, eventi speciali e ospiti esclusivi. Ideato nel 2005 dalla Mabò Band, compagnia di clown-musicisti sangiustesi, il festival unisce da sempre l’anima artistica con quella sociale del clown, coinvolgendo decine di compagnie ed artisti provenienti da diverse parti del mondo, associazioni di volontariato, associazioni di clown-terapia e centinaia di clown-dottori che si ritrovano per partecipare a incontri coordinati dalla Federazione Nazionale Clown-Dottori.

Durante il festival, sarà bello anche solo passeggiare per i vicoli della Città del Sorriso. In occasione del Clown&Clown, ogni anno Monte San Giusto si veste a festa con una eccezionale opera di arredo urbano realizzata grazie alla collaborazione dei cittadini sangiustesi e dei volontari, dove spicca l’enorme naso rosso montato sul campanile della chiesa principale.

Sabato alle ore 15 in Piazza Aldo Moro è in programma il Premio Takimiri. Una vita per il Circo, con esibizioni e delle quattro compagnie finaliste, selezionate attraverso il contest ClownFactor, di fronte al pubblico, a una giuria di esperti internazionali e a una giuria popolare composta da bambini. Presentano Michele Gallucci e Rebecca Liberati e la giuria di esperti è composta da Danglar Takimiri ? Famiglia Takimiri, Giuseppe Boron – Presidente FNAS Federazione Nazionale Arti in Strada, Veronica Caggia – Responsabile comunicazione e promozione scenica Festival di Vittoria /RG), Barbara Vecchio – Responsabile SiRCUS Centro delle Arti del Circo, Comunicazione e Progettazione Circumnavigando Festival di Genova e Gigi Russo ? direttore artistico di vari festival di teatro di strada

Dalle ore 16:30 le vie e le piazze della Città del Sorriso saranno animate da tanti spettacoli con artisti di alto livello in ambito nazionale e internazionale, tra i quali l’inglese Fraser Hooper – vincitore di numerosi premi in festival internazionali – il cantastorie Felice Pantone, la Banda Storta Marching Band, la Compagnia Follemente, la Compagnia Rebinè e la compagnia Teatro Bislacco.

La Notte Clown di sabato 30 settembre si chiuderà con il concerto di Luca Bassanese & La Piccola Orchestra Popolare.

Il primo grande evento di animazioni di piazza, è l’ESPLOSIONE DI COLORI, che si volgerà sabato 30 settembre alle ore 18:00 presso i Giardini Pubblici. Una spettacolare animazione condotta dai comici Enzo Polidoro e Didi Mazzilli con suoni, giochi e balli immersi in una nuvola di colori, che dipingerà i partecipanti dalla testa ai piedi, all’insegna dell’allegria e della spensieratezza.

 

Nella giornata conclusiva di domenica 1° ottobre l’ingresso alla Città del Sorriso prevede un ticket di 5€, valido per tutta la giornata e per tutti gli spettacoli. Le biglietterie sono in loco.

 

Come da tradizione il festival si concluderà con “Rimbalzi di gioia… in un abbraccio che vale”, un grande spettacolo ricco di artisti e di sorprese che, presentato da Natasha Stefanenko, culminerà con l’emozionante e attesissimo mare di palloncini colorati che rimbalzerà sopra la piazza a ritmo di musica e delle emozioni. Un trionfo di gioia, bellezza e abbracci che entusiasmerà la folla e al quale parteciperanno il poeta e scrittore Giò Evan, la vincitrice di The Voice Kids Melissa Agliottone e Nicolò Govoni.

Durante l’evento verrà consegnato il Premio Clown Nel Cuore 2023 al al Cav. Mattia Villardita, lo Spiderman dei bambini e delle famiglie che lottano le loro battaglie. Nato nel 1993 a Savona, dal 2018 visita i reparti pediatrici di vari ospedali travestito da Uomo Ragno per regalare sorrisi e abbracci ai bambini che lo accolgono con enorme felicità, attività per la quale nel 2021 è stato nominato Cavaliere della Repubblica dal Presidente Mattarella. Il Premio Clown nel Cuore è un riconoscimento che dal 2008 il Festival destina a personaggi che si sono distinti per il loro impegno nel sociale e si sono fatti messaggeri di valori positivi attraverso la propria arte, il proprio lavoro e la propria umanità, unendo allegria e gioia di vivere alla solidarietà e diventando modelli positivi per la comunità.

//

GLI EVENTI SPECIALI

Sul tema della leggerezza, nel ricco cartellone di iniziative sono previsti due eventi specialipensati dai protagonisti appositamente per il festival, che si svolgeranno nel tendone da circo GalizioTorresiCircus e sono entrambi sold out.

Il primo di questi eventi, in programma il 30 settembre dalle ore 15 alle ore 17, si intitola “A scuola di felicità: togliere peso all’errore” e viene condotto da Enrico Galiano con la partecipazione straordinaria di Nicolò Govoni e di due studenti della Still I Rise International School di Nairobi. Partendo dalla sua esperienza tra i banchi e dalle pagine dei suoi libri, il prof. Galiano condurrà i partecipanti alla scoperta di quanto, crescendo, l’essere umano si faccia ingabbiare dalla percezione dell’errore. Per non essere degli eterni ripetenti, come Enrico ama ricordare, è necessario avere il coraggio di salire sulle ali della leggerezza.

In questa riflessione, Enrico Galiano sarà supportato dalla partecipazione straordinaria di Nicolò Govoni, attivista per i diritti umani e Direttore esecutivo di Still I Rise, organizzazione umanitaria che apre Scuole di Emergenza e Scuole Internazionali per i bambini più vulnerabili – attualmente operativa in Nord Ovest della Siria, Kenya, Repubblica Democratica del Congo e Colombia – che ha ricevuto il Premio Madre Teresa per la Giustizia Sociale 2022 ed è tra i nominati al Premio Nobel per la Pace 2023.

Con Nicolò saranno presenti anche Doris e Mohamed, due giovanissimi studenti della Still I Rise International School di Nairobi che nell’ultimo anno hanno vinto il concorso di oratoria indetto dalla scuola.

Il secondo evento speciale, in programma il 1° ottobre dalle ore 9 alle ore 11, si intitola “Praticare Leggerezza” e viene condotto da Michael Christensen. L’evento viene presentato in anteprima assoluta e verrà riproposto dal fondatore della clown-terapia in diverse altre manifestazioni, italiane e straniere, che hanno confermato il loro interesse in varie nazioni del globo. L’incontro sarà incentrato sul potere trasformativo della clownterapia, che deriva dallo scegliere di praticare e portare Leggerezza anche nelle situazioni più difficili. Attraverso esercizi, narrazioni e video i partecipanti rifletteranno su come la leggerezza sia una scelta coraggiosa e consapevole di guardare il mondo e di affrontare le avversità cosi come lo è il Sorriso.

 

I PROGETTI SOCIALI E FORMATIVI

Tornando alla dimensione sociale del Festival, oltre agli eventi speciali con Enrico Galiano, Nicolò Govoni e Michael Christensen, decine di associazioni di clown-terapia da tutta Italia saranno impegnate in incontri di formazione coordinati dalla Federazione Nazionale Clowndottori, che domenica 1° ottobre organizza anche la sua Assemblea Nazionale annuale. Inoltre, domenica 1° ottobre alle ore 14 è in programma il seminario “Amore Morte e trasformazione” a cura dell’associazione ClownRevolution

Domenica 1° ottobre, alle ore 11:30 in piazza Aldo Moro, si svolgerà la Conferenza “ClownSchool Kenya 2023”, dedicata al progetto curato dal Festival, che ha portato nel paese africano un gruppo di clown provenienti da tutto il mondo nella Still I Rise International School di Nairobi. Grazie al coordinamento di ClownOne Italia, il progetto si è svolto dal 30 giugno al 12 luglio 2023 ed ha coinvolto gli studenti della scuola in una settimana di laboratori e interventi incentrati sull’attivazione del fare e il prendersi cura – I CARE – degli altri. Partecipano alla conferenza la presidente di ClownOne Italia OdV Ginevra Sanguigno, Nicolò Govoni con i ragazzi Doris e Muhmad della scuola di Nairobi, il Sindaco Andrea Gentili e la presidente dell’Ente Clown&Clown Chiara Bartolacci. Al progetto è dedicata anche una mostra fotografica nei vicoli del borgo.

Come ogni anno all’interno del Clown&Clown viene organizzato anche il Progetto Scuole, un programma formativo per sensibilizzare bambini e ragazzi delle scuole del territorio su temi di stampo sociale e umanitario e per avvicinarli all’arte circense e per trasmettere loro l’importanza e il valore universale, comunicativo e terapeutico del sorriso. Sono previsti laboratori, spettacoli e incontri formativi, uno dei quali condotto dal prof. Enrico Galiano per allievi di scuole secondarie di primo grado.

 

CHI ORGANIZZA E CHI SOSTIENE IL FESTIVAL

Ogni anno il Clown&Clown Festival si svolge sotto l’organizzazione dell’Ente Clown&Clown, con il patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Marche, del Comune di Monte San Giusto e il supporto di numerosi sponsor privati

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com