Colapesce Dimartino “Lux Eterna Beach”

Colapesce Dimartino “Lux Eterna Beach”

Etichetta: Numero Uno / Sony
Brani: La luce che sfiora di taglio la spiaggia mise tutti d’accordo / Sesso e architettura / Ragazzo di destra / Splash / Forse domani (feat. Joan Thiele) / 30.000 euro / Considera / I marinai (feat. Ivan Graziani) / Cose da pazzi / Neanche con Dio / Lux Eterna Beach

Basterebbe il brano che apre il disco a chiarire che razza di musicisti siano Colapesce e Dimartino. Il brano in questione, dal chilometrico titolo La luce che sfiora di taglio la spiaggia mise tutti d’accordo, è il miglior biglietto da visita possibile di un universo musicale che contiene Lucio Battisti e i Broken Social Scene, che mette in mostra un’indiscutibile cifra autorale di fianco alla voglia di sperimentare e tracciare nuove rotte: sei minuti di lontananza siderale dal pop. Perché, se per qualcuno non è chiaro, Colapesce e Dimartino non sono (soltanto) gli autori di Musica leggerissima ma due battitori liberi che maneggiano autorevolmente il pop divincolandosene subito dopo tra derive psichedeliche, tentazioni elettroniche e influenze terzomondiste. Il nuovo album “Lux Eterna Beach” è la palese dimostrazione del loro talento da apprendisti stregoni: ecco dunque che i nostri confezionano un inno radiofonico (ideale punto di incontro di Battiato e Baustelle) come Sesso e architettura e una ballata dissonante (alla maniera di un Sufjan Stevens oppure, come dicono loro, di uno Scott Walker) come 30.000 euro, scatarrano sui giovani d’oggi – ma con tenerezza – con Ragazzo di destra e si abbandonano ad una dilatata lunaticità con lo strumentale Lux Eterna Beach. Soprattutto colpiscono al cuore con la bellezza senza tempo de I marinai, nel quale duettano virtualmente con Ivan Graziani, che aveva scritto le strofe di questo brano alla fine degli anni ottanta senza mai completarlo. Colapesce e Dimartino le hanno ricevute in dono dal figlio del compianto Ivan e in punta di piedi hanno scritto ritornello e arrangiamento, con una cura e un rispetto del dettaglio da entomologi: il risultato è una ballata commovente che suona perfetta per i tempi brutali che siamo chiamati a vivere.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com