Blow Up di Grottammare ricorda Gabriele Brancatelli

 

Grottammare, 2020-08-23 – Se pensiamo a Gabriele Brancatelli adesso ce lo immaginiamo in paradiso, dove forse si troverà, lo vediamo sorridente, soddisfatto, circondato e sommerso da pellicole, videocassette e DVD, che si rotola felice nel contesto che ha sempre amato per tutta la sua vita, quello della cultura cinematografica. Con Gabriele Brancatelli scompare un’altra grande persona della comunità civile del Piceno e di San Benedetto in particolare, come Battista Perotti e Luigi Quondamatteo e tanti altri che coltivando le loro passioni hanno generosamente donato alla collettività il loro tempo e le loro energie. Gabriele fino agli ultimi giorni è stato come un bambino desideroso di continuare a giocare con i suoi giocattoli preferiti, i film, ma questa sua passione, ossessiva e capricciosa per certi aspetti, è sempre stata una passione aperta agli altri sin da quando aveva iniziato la gloriosa attività della Videoteca Night and Day a San Benedetto del Tronto in via Pizzi: “Ha salvato tanti sabato sera della mia vita” ci ha confessato l’altro giorno un’amica, cliente della videoteca di Gabriele. Una passione orientata al bene comune che lo aveva portato poi dopo la chiusura della videoteca a stringere un’alleanza con l’associazione Blow-Up e il comune di Grottammare per mettere a disposizione di tutta la comunità Picena il suo straordinario patrimonio filmico attraverso la Mediateca Comunale di Grottammare. È per questo che Gabriele Brancatelli sarà ricordato, per l’abnegazione, la cura e l’attenzione con cui ha coltivato tutta la vita il suo amore per il cinema, e anche per tutto il grande straordinario patrimonio che oggi lascia alla collettività. Patrimonio che l’associazione Blow-up e il comune di Grottammare cercheranno di custodire e valorizzare nel modo migliore possibile per onorare la memoria di un piccolo grande essere umano che ha calcato il suolo Piceno. Dice un proverbio africano che ogni volta che muore un anziano è come se scomparisse una biblioteca, stavolta le cose andranno diversamente perché Gabriele ci affida una collezione prodigiosa di film, perle preziose per la nostra memoria, per la nostra formazione, per continuare a sognare un mondo migliore.

 




Apriti cielo! Ultimo imperdibile appuntamento

Grottammare – Ultimo imperdibile appuntamento per la 9a edizione della straordinaria iniziativa Apriti cielo! Sguardi curiosi alle meraviglie del cosmo dedicata all’osservazione telescopica dei corpi celesti promossa dall’Amministrazione Comunale di Grottammare e curata dai responsabili dell’Osservatorio astronomico Colle Leone (OACL) di Mosciano Sant’Angelo (TE) in collaborazione con l’Associazione Culturale “Blow Up” di Grottammare. L’iniziativa si svolge presso il ponte sulla foce del fiume Tesino, sul lungomare di Grottammare. Inizio a partire dalle ore 21.30 con ingresso libero.

La serata conclusiva, giovedì 20 agosto alle ore 21.30 sarà dedicata alla luna con il titolo “Walking on the moon”. A condurci nell’esplorazione ci sarà stavolta il Prof. Mario Gilberto Lattanzi – Astronomo OaTO (osservatorio astronomico Torino). Il programma prevede una proiezione multimediale e commento di immagini relative alla nostra galassia, la Via Lattea. La moltitudine di stelle che affollano il nostro firmamento ed il posto che occupiamo nell’immenso scenario cosmologico, le stupefacenti scoperte che hanno contribuito ad arricchire la nostra conoscenza dell’Universo e le nuove frontiere della ricerca scientifica saranno i temi che ci accompagneranno durante tutto l’arco della serata. La proiezione sarà seguita dall’osservazione diretta al telescopio degli oggetti più rappresentativi del profondo cielo.

Ingresso gratuito con mascherina. Si suggerisce di organizzarsi con maglioni o giacche vista l’aria fresca che caratterizza la zona. E’ vivamente consigliata la prenotazione on line! https://www.eventbrite.it/e/biglietti-apriti-cielo-cento-miliardi-di-stelle-grottammare-113598528256

prenota il tuo posto



Quando hai 17 anni conclude con grande successo di critica e di pubblico Offida CinemAperto

Offida – Si conclude con grande successo di critica e di pubblico la rassegna, OFFIDA CINEMAPERTO – percorsi nel cinema contemporaneo, giunta ormai alla sedicesima edizione, dedicata al grande cinema internazionale e ideata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Offida insieme all’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare.

Lo spazio per le proiezioni è il parcheggio antistante la meravigliosa chiesa di Santa Maria della Rocca.

La mascherina è obbligatoria per accedere in “sala” e si potrà togliere una volta raggiunto il proprio posto. Si consigliano maglioni e giubbini per proteggersi dal fresco e la prenotazione all’indirizzo cultura@comune.offida.ap.it. L’ingresso è gratuito e in caso di maltempo la proiezione si svolgerà al Teatro Serpente Aureo.

Il sesto e ultimo film in programma, lunedì 17 agosto alle ore 21.15, è un gioiello di raffinatezza e delicatezza dedicato alle relazioni nell’età dell’adolescenza: “Quando hai 17 anni” (Francia, 2016). A realizzarlo, strano a dirsi, un grande regista francese di oltre 70 anni, segno che la sensibilità non ha età: André Téchiné. L’opera ci sorprende rappresentando “meravigliosamente l’esuberanza fisica ed emotiva di due ragazzi alle prese con le trasformazioni non sempre comprensibili ed accettabili del loro corpo e dei loro sentimenti. Damien vive in un paese tra i Pirenei francesi con la madre medico e il padre militare in missione in Afganistan. Frequenta con interesse il liceo locale. In classe con lui c’è Thomas, un ragazzo mulatto che vive in mezzo alle montagne col padre allevatore e la madre incinta di una inaspettata sorellina. Ogni giorno il suo viaggio verso la scuola a piedi e in autobus lo impegna per oltre tre ore. Thomas è solitario e scontroso. I due non si sopportano, si scontrano, si picchiano. Ma questo disprezzo nasconde qualcosa che i ragazzi faticano a comprendere, da cui sono spaventati e non vogliono accettare. Techiné con la sua macchina da presa a mano sempre a ridosso dei corpi dei protagonisti ci racconta il mondo che gira attorno ai ragazzi, una fotografia della società attuale con le sue guerre lontane e i suoi turbamenti interiori. E’ la natura con le sue stagioni di morte e rinascita ad indicarci la strada dell’accettazione di noi stessi, degli altri e della vita” (lundici.it). Un film sottovalutato e mal distribuito che merita assolutamente di essere visto!

prenota il tuo posto



Vincenzo Di Bonaventura, “Edipo Re” @ Balconata sul Mare

Grottammare – Arriva la seconda grande serata teatrale negli appuntamenti estivi promossi dall’Associazione Blow Up: un altro straordinario monologo con la riscrittura scenica e l’interpretazione del maestro Vincenzo Di Bonaventura del gruppo “Aoidos” il progetto teatrale guidato dallo stesso Di Bonaventura. Venerdì 14 agosto alle ore 21.30 all’interno del miracoloso cartellone estivo organizzato dal Comune di Grottammare, nella fantastica cornice della Balconata sul Mare presso la foce del fiume Tesino potremo assistere a “Edipo Re”.

Come racconta Vincenzo Di Bonaventura si tratta della “più antica indagine poliziesca della letteratura mondiale: Edipo è mosso da smania indagatoria sulla fine violenta e misteriosa di un Re. La scoperta dell’assassino consentirebbe di dare tregua alla peste, questo è il chiaro volere degli Dei. Edipo si adopera, raccoglie indizi e percepisce forse fin da subito che i fatti radunati dai racconti parlano proprio di lui. Edipo si appiglia all’ultimo indizio, che forse lo salverebbe, ma ostinatamente la morsa dei dati si stringe addosso a lui. Edipo è smascherato. Al di là del dolore, prende forza la capacità di decidere. Decidere di non vedere. Decidere di scontare vivendo, ma non vedendo.Edipo diventa testimone di sé, assume il tutto con mostruosa capacità trasformazionale, stabilisce un’evoluzione e un’arroganza. Come quella di un Dio, come quella di un Santo, che ora vede la rettitudine nell’espiazione e nella rinuncia. Il più bel testo di Sofocle rivive nel cimento di una straordinaria interpretazione per attore solista, dove l’umanità prevale finalmente sul fatto, che si palesa, infine, salvifico e propiziatorio. Il teatro greco, qui, evidenzia la sua cognizione esiziale e universale. ”

Ingresso gratuito con mascherina. E’ vivamente consigliata la prenotazione on line! https://www.eventbrite.it/e/biglietti-officina-teatrale-edipo-re-grottammare-113761961088?aff=erelexpmlt

 

prenota il tuo posto

 

 

 




Les contes de la nuit @ Offida CinemAperto

Offida – Prosegue con costante successo la rassegna, OFFIDA CINEMAPERTO – percorsi nel cinema contemporaneo, giunta ormai alla sedicesima edizione, dedicata al grande cinema internazionale e ideata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Offida insieme all’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare.

Il nuovo spazio per le proiezioni è il parcheggio antistante la meravigliosa chiesa di Santa Maria della Rocca.

La mascherina è obbligatoria per accedere in “sala” e si potrà togliere una volta raggiunto il proprio posto. Si consigliano maglioni e giubbini per proteggersi dal fresco e la prenotazione all’indirizzo cultura@comune.offida.ap.it. L’ingresso è gratuito e in caso di maltempo la proiezione si svolgerà al Teatro Serpente Aureo.

Il quinto film in programma, lunedì 10 agosto alle ore 21.15, è un capolavoro del cinema d’animazione contemporaneo in esclusiva per il pubblico piceno: “Les contes de la nuit” del grande Michel Ocelot, noto al pubblico italiano per i suoi film che vedono protagonista il piccolo e geniale bimbo africano Kirikù. “Les contes de la nuit” non è uscito in italia, ma noi riusciremo a presentarlo in versione originale con sottotitoli in italiano, un’occasione unica da non perdere! Ogni sera, un ragazzo, una ragazza e un anziano tecnico si ritrovano all’interno di un vecchio cinema, apparentemente abbandonato ma pieno di cose meravigliose, dove mettono in scena storie diverse in cui tutto diventa possibile… “Ocelot omaggia la regista tedesca Lotte Reiniger e il suo ‘Le avventure del principe Achmed’, primo lungometraggio realizzato con silhouette animate, anno 1926. Ocelot non si limita a adottare la tecnica del mitico lungometraggio, presente nei musei del cinema, ma ne copia il tratto grafico caratteristico con i rametti floreali in controluce, i personaggi, principi e principesse, e la struttura narrativa di ‘Le mille una notte’. Le storie sono esplicitamente ‘racconti morali’, favole della tradizione orale su draghi, tamburi magici, insetti giganti, oracoli, incantesimi e soprattutto fanciulle da salvare. Un ‘messaggio di pace’ rivolto a grandi e piccini.” (Mariuccia Ciotta) Semplicemente meraviglioso!

prenota il tuo posto

 




Apriti cielo! Sguardi curiosi alle meraviglie del cosmo

 

Walking on the moon

 

Grottammare – Prosegue con grande successo la 9a edizione della straordinaria iniziativa Apriti cielo! Sguardi curiosi alle meraviglie del cosmo dedicata all’osservazione telescopica dei corpi celesti promossa dall’Amministrazione Comunale di Grottammare e curata dai responsabili dell’Osservatorio astronomico Colle Leone (OACL) di Mosciano Sant’Angelo (TE) in collaborazione con l’Associazione Culturale “Blow Up” di Grottammare. L’iniziativa si svolge presso il ponte sulla foce del fiume Tesino, sul lungomare di Grottammare. Inizio a partire dalle ore 21.30 con ingresso libero.

La seconda serata, giovedì 6 agosto alle ore 21.30 sarà dedicata alla luna con il titolo “Walking on the moon”. A condurci in questa passeggiata ci sarà stavolta il Dott. Alessio Marini – Responsabile generale OACL (osservatorio astronomico Colle
Leone). Il programma prevede la proiezione multimediale e il commento di immagini e filmati relativi al nostro satellite naturale. Un percorso che si snoda dalla tradizione osservativa classica fino alle recenti teorie sulla formazione ed evoluzione di questo spettacolare corpo celeste. La proiezione sarà seguita dall’osservazione diretta al telescopio.

prenota il tuo posto

Il programma si concluderà poi con il terzo incontro giovedì 20 agosto “Cento miliardi di stelle” a cura del Prof. Mario Gilberto Lattanzi – Astronomo OaTO (osservatorio astronomico Torino). Ingresso gratuito con mascherina. Si suggerisce di organizzarsi con maglioni o giacche vista l’aria fresca che caratterizza la zona. E’ vivamente consigliata la prenotazione on line! https://www.eventbrite.it/e/biglietti-apriti-cielo-walking-on-the-moon-grottammare-113597033786?aff=erelexpmlt




L’ultimo Terrestre a Offida CinemAperto

Prosegue con successo la rassegna, OFFIDA CINEMAPERTO – percorsi nel cinema contemporaneo, giunta ormai alla sedicesima edizione, dedicata al grande cinema internazionale e ideata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Offida insieme all’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare.

Il nuovo spazio per le proiezioni è il parcheggio antistante la meravigliosa chiesa di Santa Maria della Rocca.

La mascherina è obbligatoria per accedere in “sala” e si potrà togliere una volta raggiunto il proprio posto. Si consigliano maglioni e giubbini per proteggersi dal fresco e la prenotazione all’indirizzo cultura@comune.offida.ap.it. L’ingresso è gratuito e in caso di maltempo la proiezione si svolgerà al Teatro Serpente Aureo.

Il quarto film in programma, lunedì 3 agosto alle ore 21.15, è una chicca da non perdere, L’ULTIMO TERRESTRE esordio al cinema di Gian Alfonso Pacinotti detto “Gipi”, il grande illustratore e fumettista italiano. La storia è tratta dalla raccolta di racconti “Nessuno mi farà del male” di Giacomo Monti.
Gli alieni stanno per invadere la Terra, l’hanno annunciato pure i Governi. Ma la notizia non entusiasma nessuno. Arrivati gli extraterrestri, trovano un Paese stanco e disilluso, in una crisi economica conclamata e gravissima. Le reazioni delle persone alla loro venuta vanno da quella razzista a strampalate interpretazioni mistico-religiose. In questo ambito si trascina tra Pontedera e Tirrenia la vita monotona di Luca Bertacci, un uomo che, abbandonato dalla madre quando era piccolo, è cresciuto nell’odio per le donne, si è consumato nella diffidenza e, soprattutto, nell’incapacità di provare sentimenti per chiunque. Ma l’arrivo degli extraterrestri cambia ogni prospettiva. Ricco delle interpretazioni di Roberto Herlitska e Luca Marinelli, il film è secondo il Morandini “uno dei meno prevedibili e più spiazzanti prodotti del cinema italiano, specialmente nella scelta dei paesaggi (fotografia di Vladan Radovic), emblemi di un Paese in crisi soprattutto morale.”

prenota il tuo posto

 

 

 




Prosegue Offida CinemAperto

Prosegue con sempre maggior successo la rassegna, OFFIDA CINEMAPERTO – percorsi nel cinema contemporaneo, giunta ormai alla sedicesima edizione, dedicata al grande cinema internazionale e ideata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Offida insieme all’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare.

Il nuovo spazio per le proiezioni è il parcheggio antistante la meravigliosa chiesa di Santa Maria della Rocca.

La mascherina è obbligatoria per accedere in “sala” e si potrà togliere una volta raggiunto il proprio posto. Si consigliano maglioni e giubbini per proteggersi dal fresco e la prenotazione all’indirizzo cultura@comune.offida.ap.it. L’ingresso è gratuito e in caso di maltempo la proiezione si svolgerà al Teatro Serpente Aureo.

Il terzo film in programma, lunedì 27 luglio alle ore 21.15, è “Right now, wrong then” (Giusto adesso, sbagliato allora) di Hong San-soo un vero e proprio gioiello in esclusiva per il pubblico di Offida. Innanzitutto perché Hong San-soo è uno dei più importanti registi della nuova onda sud-coreana, insieme a Bon Joon-ho, Kim Ki-duk, Lee Chang-dong, Park Chan-wook, la sorprendente Jeong Jae-eun e altri. In secondo luogo perché il film che proponiamo è vincitore di ben due festival europei nel 2015, Locarno e Gijon, anche se non ha trovato una distribuzione in Italia: quella di stasera è quindi una occasione unica. La storia, che si articola in due versioni differenti, è quella dell’attrazione tra un regista e una pittrice che si incontrano casualmente e passano alcune ore insieme. La pellicola è un esperimento, una riflessione sulle diverse alternative che si presentano quotidianamente di fronte a ciascun essere umano: piccoli gesti, semplici parole, decisioni necessarie. La vita dei personaggi non cambia perché perdono un treno ma perché compiono scelte differenti rispetto a possibilità egualmente praticabili. Il regista li filma con amorevole attenzione attraverso lunghi piano-sequenza che aspettano l’emergere della autenticità delle loro esistenze. Personaggi poeticamente banali e veri come nei film di Rohmer, molteplici sviluppi narrativi come in Resnais, stile intimo e minimale come in Ozu, “Right now, wrong then” è uno dei migliori film di Hong San-soo lontano dagli eccessi provocatori di un Bong Joon-ho o di un Kim Ki-duk, ma che sorprende per l’intelligenza e la finezza della costruzione narrativa e dell’analisi dei sentimenti. Il cinema sud-coreano è molto più ricco e sfaccettato di quanto noi spettatori europei riusciamo mediamente a vedere.

prenota il tuo posto

 




Apriti cielo! Sguardi curiosi alle meraviglie del cosmo

Grottammare – 9a edizione per la straordinaria iniziativa Apriti cielo! Sguardi curiosi alle meraviglie del cosmo. Tre serate dedicate all’osservazione telescopica dei corpi celesti promosse dall’Amministrazione Comunale di Grottammare e curate dai responsabili dell’Osservatorio astronomico Colle Leone (OACL) di Mosciano Sant’Angelo (TE) in collaborazione con l’Associazione Culturale “Blow Up” di Grottammare e di tutti gli astrofili che metteranno a disposizione i propri strumenti di osservazione. E inoltre ogni sera lezioni di astronomia con proiezione di foto e filmati. Le 3 iniziative si svolgeranno presso il ponte sulla foce del fiume Tesino, sul lungomare di Grottammare. Inizio a partire dalle ore 21.30 con ingresso libero.

La prima serata, giovedì 23 luglio sarà dedicata a “I giganti del Sistema Solare: Giove e Saturno” a cura della Dott.ssa Beatrice Bucciarelli, astronoma OaTO (osservatorio Astronomico Torino). Il programma prevede una proiezione multimediale con commento e analisi di immagini e filmati relativi ai due pianeti più grandi che orbitano nel Sistema Solare. Si ripercorrerà la lunga storia della loro osservazione, cogliendone gli aspetti culturali assieme a quelli scientifici, fino alle stupefacenti immagini che sono arrivate e continuano ad arrivare dalle missioni spaziali più sofisticate e produttive. La proiezione sarà seguita dall’osservazione diretta al telescopio di entrambi i pianeti.

prenota il tuo posto

Il programma proseguirà poi il 6 agosto con una serata dedicata alla luna, “Walking on the Moon” a cura del Dott. Alessio Marini – Responsabile generale OACL (osservatorio astronomico Colle Leone) e poi con il terzo incontro giovedì 20 agosto “Cento miliardi di stelle” a cura del Prof. Mario Gilberto Lattanzi – Astronomo OaTO (osservatorio astronomico Torino). Ingresso gratuito con mascherina. Si suggerisce di organizzarsi con maglioni o giacche vista l’aria fresca che caratterizza la zona.

E’ vivamente consigliata la prenotazione on line! https://www.eventbrite.it/e/biglietti-apriti-cielo-i-giganti-del-sistema-solare-giove-e-saturno-grottammare-113596708814

 




Offida CinemAperto continua con “Il Senso della Bellezza”

 

 

Prosegue con grande successo la rassegna, OFFIDA CINEMAPERTO – percorsi nel cinema contemporaneo, giunta ormai alla sedicesima edizione, dedicata al grande cinema internazionale e ideata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Offida insieme all’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare.

Il nuovo spazio per le proiezioni già rodato col primo film è il parcheggio antistante la meravigliosa chiesa di Santa Maria della Rocca.

La mascherina è obbligatoria per accedere in sala e si potrà togliere una volta raggiunto il proprio posto. Si consigliano maglioni e giubbini per proteggersi dal fresco e la prenotazione all’indirizzo cultura@comune.offida.ap.it. L’ingresso è gratuito e in caso di maltempo la proiezione si svolgerà al Teatro Serpente Aureo.

Il secondo film in programma, lunedì 20 luglio alle ore 21.15, è “Il Senso della Bellezza – Arte e scienza al CERN” di Valerio Jalongo, il racconto di un esperimento senza precedenti che vede scienziati di tutto il mondo collaborare intorno alla più grande macchina mai costruita dagli essere umani, ovvero l’acceleratore di particelle LHC (Large Hadron Collider), per scoprire i misteri dell’universo. Il film documentario crea un parallelo tra arte e scienza dove scienziati del CERN da una parte e artisti contemporanei dall’altra ci guidano nella loro ricerca della verità, tutti in ascolto di un elusivo sesto o settimo senso… la bellezza. Un percorso meraviglioso che ci insegna a travalicare i limiti e i confini disciplinari e ci accompagna nella direzione della complessità e della bellezza in un modo diverso e originale. In nove capitoli densi di domande e risposte anche di segno opposto, il film svela il significato del proprio titolo nella pratica della curiosità, della conoscenza, alternando a immagini della natura come la conosciamo e la percepiamo, ad altre, artistiche, in altissima definizione provenienti dalle opere dei più grandi artisti internazionali, che la ricreano ispirandosi alle scoperte della fisica.

prenota il tuo posto