dal Piceno

dal Piceno
3 Ottobre: il programma delle celebrazioni
01-10-2016

73° Anniversario dell’inizio della lotta di liberazione in Ascoli Piceno

Lunedì 3 ottobre, si rinnova come è ormai lunga tradizione, la celebrazione del 73° anniversario dell’inizio delle lotte di liberazione in Ascoli Piceno e dei fatti avvenuti nel centro cittadino e su Colle San Marco.

La Provincia, insieme al Comune di Ascoli Piceno e l’A.N.P.I provinciale, ha organizzato la giornata per ricordare con solennità avvenimenti e drammatici momenti che hanno caratterizzato la storia recente del nostro territorio. La manifestazione si aprirà, alle ore 9, con la consueta deposizione della corona in P.zza Simonetti – Palazzo del Governo. Quindi, alle 9.15, avrà luogo l’omaggio presso il monumento ai caduti a P.zza Roma. Alle 9.30 le autorità civili e militari si trasferiranno a Colle San Marco, dove alle 10, si svolgerà la deposizione della corona sul cippo e sul sacrario ai caduti per la Resistenza e la resa degli onori ai caduti.

Interverranno alla cerimonia il Prefetto di Ascoli Piceno dott.sa Rita Stentella, il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, il Sindaco di Ascoli Guido Castelli e il Presidente del Comitato provinciale A.N.P.I Pietro Perini. Chiuderà la giornata, alle ore 11, la celebrazione della Santa Messa in memoria di tutti i caduti.

Incontro ad Ancona sugli strumenti europei della mobilità lavorativa
Centro per l\'Impiego
01-10-2016

Presenti operatori e referenti Eures dei Centri per l’Impiego

Una delegazione “Eures” dei Centri per l’Impiego di Ascoli e San Benedetto ha preso parte, nei giorni scorsi, ad Ancona al seminario dal titolo “Gli strumenti per la mobilità e la trasparenza”, iniziativa promossa dal’agenzia Punto Nazionale di Coordinamento EQF, Europass, Euroguidance in collaborazione con il Comune di Ancona ed “Eurodesk Italy”.

Finalità dell’incontro è stata quella di illustrare a operatori, funzionari pubblici, rappresentanti scolastici e orientatori i principali canali per la mobilità e la trasparenza che operano in integrazione con l’implementazione del sistema nazionale di certificazione come, ad esempio, il programma “Erasmus +”, il portfolio “Europass”, l’atlante del lavoro e delle qualificazioni professionali e il progetto “Your First Eures Job”.

Dai relatori di Isfol e Ministero del Lavoro è stata ribadita l’importanza di uniformare tecniche, strumenti operativi e progettualità all’insegna della trasparenza e della convergenza degli obiettivi fra gli Stati membri con il coordinamento della Commissione europea. Un connubio che intende rafforzare la cultura della mobilità, dell’apprendimento e della formazione soprattutto delle giovani generazioni o di chi cerca lavoro fuori dai propri confini nazionali.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com