Aziende agro-zootecniche e filiere alimentari colpite dal sisma, il piano operativo dei servizi veterinari

Aziende agro-zootecniche e filiere alimentari colpite dal sisma, il piano operativo dei servizi veterinari

 

Ancona – A tutela della sicurezza degli alimenti, l’Asur – Servizi veterinari ha attivato sin dalla prima fase dell’emergenza terremoto un piano operativo di rilevazione dei danni nelle aziende agro-zootecniche e nelle imprese alimentari delle zone colpite dal sisma. La priorità è rivolta agli allevamenti di bovini e ovini che producono latte, allevamenti avicoli e agli stabilimenti di produzione riconosciuti. “Interventi tempestivi fondamentali per sostenere la continuità delle produzioni agro-zootecniche e delle filiere alimentari che devono restare sul mercato locale, nazionale e internazionale rispettando i criteri di sicurezza dei prodotti alimentari in commercio – rileva la vicepresidente della Regione, Anna Casini – Le attività sanitarie di rilevazione e supporto tecnico che i Servizi veterinari espletano sono determinanti per la ripresa rapida, rilanciando l’economia e restituendo fiducia alle popolazioni e ai lavoratori colpiti dalla tragedia” aggiunge la vicepresidente stigmatizzando le azioni di sciacallaggio di cui si è venuti a conoscenza negli ultimi giorni che feriscono ulteriormente le popolazioni così duramente colpite dagli eventi sismici.

Nella zona industriale Maddalena di Muccia è stato istituito un  Presidio veterinaria e sicurezza alimentare avanzato. E’ stato organizzato per garantire attività zooiatriche, in particolare per offrire il pronto soccorso e lo spostamento verso strutture ambulatoriali veterinarie locali degli animali in difficoltà con il supporto dei volontari medici veterinari liberi professionisti e delle associazioni animaliste. Per i casi clinici di particolare complessità l’Ospedale Veterinario Universitario Didattico di UNICAM ha reso disponibili strutture e personale con turnazioni H24. Tutti i trasporti degli animali in stato di necessità sono garantiti con ambulanza veterinaria dell’ENPA-Marche. I Servizi dei Dipartimenti di Prevenzione si sono coordinati con i tecnici dell’agricoltura della Regione per eseguire sopralluoghi nelle aziende zootecniche e definire azioni a garanzia della continuità delle produzioni secondo gli standard di sicurezza alimentare per il consumatore. Per effettuare le ricognizioni speditive negli allevamenti in  tempi rapidi è stato  coinvolto il Corpo Forestale dello Stato.

Sul fronte delle imprese alimentari, il personale dei Servizi dei Dipartimenti di Prevenzione è impegnato nelle verifiche degli stabilimenti di produzione degli alimenti con particolare attenzione ai processi produttivi delle filiere alimentari coinvolte dal sisma. Negli stabilimenti in cui i danni subiti richiedono un accreditamento della filiera alimentare, i Servizi veterinari e Igiene Alimenti di origine vegetale competenti espletano i controlli necessari e, con il supporto dei Laboratori dell’Istituto Zooprofilattico Umbria e Marche, procedono con gli accertamenti analitici e le azioni correttive. Le verifiche negli stabilimenti di produzione alimenti sono svolte in collaborazione con i NAS con l’obiettivo comune di supportare le imprese alimentari nella loro ripresa nel pieno rispetto dei requisiti di sicurezza alimentare a tutela della qualità dell’ampia gamma dei prodotti agro-alimentari DOP-IGP e QM.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com