Metti un martedì in via Falcinelli, ultimo appuntamento a Montemarciano

Metti un martedì in via Falcinelli, ultimo appuntamento a Montemarciano

Si chiude il 31 lo street fest dedicato alla cooperazione e all’inclusione. Altissima l’affluenza di quest’anno

 

Montemarciano – Tutto pronto per il botto finale nel tripudio di eventi che hanno abitato via Falcinelli a Montemarciano, l’arteria principale del borgo antico protagonista della rassegna “Metti un martedì in via Falcinelli”.

Lo street fest con la direzione artistica dell’Associazione Asini Bardasci, il fondamentale supporto del Comune di Montemarciano e, quest’anno, con la collaborazione della Consulta Giovanile e dell’Associazione Commercianti di Montemarciano, volge al termine ma porta a casa un grosso successo sia mediatico che di pubblico per questa sua seconda edizione.

Martedì 31 si apre come di consueto alle ore 18 con “M’impari!?”, un laboratorio di eco-sostenibilità indirizzato ai più piccoli a cura di Legambiente Marche e che per questa occasione si arricchirà del contributo dell’associazione Lilliput di Osimo con il suo laboratorio sulle api.

Dalle 19 poi, un’ora di tempo per svelare un terribile mistero con “Il giallo di via Falcinelli”, una caccia al tesoro con indizi tutti da svelare.

Alle 19.30 la festa si ferma e ricomincia attorno alla tavola imbandita per gli aperitivi e le cene curate dai commercianti. Sotto il loggiato è infatti il momento dello street food proposto dai ristoratori di Montemarciano. A rallegrare l’atmosfera ci sarà Kiki di Spazio Ortica con le sue acrobazie con l’hula hoop.

Dalle ore 20.45 spazio poi al circo contemporaneo con due appuntamenti davvero incredibili. Si inizia con un minuscolo circo di marionette, tra funamboli e saltimbanchi con il Circo Pouet. A seguire, dal piccolo, piccolissimo alGrande Circo di Gregor e Katjusha. Tra ruota tedesca, monociclo con tre ruote, giocoleria, numeri acrobatici e un infuocato finale, tantissime emozioni per grandi e piccini.

La serata poi si chiude alle 23 con l’esito del laboratorio teatrale per i rifugiati politici e richiedenti asilo, “Ho visto solo le stelle in vita mia” a cura della compagnia Asini Bardasci.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com