Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 14:02 di Mer 20 Nov 2019

Ancora successo per il FestivaLiszt

di | in: Cultura e Spettacoli

FestivaLiszt 18

image_pdfimage_print

Grottammare. Il FestivaLiszt si conferma  come la manifestazione musicale di punta  dell’estate grottammarese e dell’intera Regione. Bilancio più che lusinghiero per  la XVI edizione che  ha visto la partecipazione  nella chiesa di san Giovanni Battista  di un pubblico eterogeneo, tanti appassionati ad anche giovani, provenienti da tutta Italia per ascoltare i vincitori dei premi internazionali come il turco  Can Cakmur, appena  ventenne che ha emozionato il pubblico con gli Studi trascendentali di Liszt, l’inglese Alexander Ulmann con l’appassionante “Uccello di fuoco” di Stravinskij.  E per applaudire  i fuoriclasse della tastiera il virtuoso francesce Pierre Reach che ha regalato ben 4 bis  e per Jean Marc Luisada, premio Liszt alla carriera, che ha eseguito un concerto  degno delle migliori sale di tutto il mondo con brani  impegnativi e di raro ascolto di Schumann, Liszt e Chopin eseguiti con rara maestria.


“Sono molto soddisfatta  di questa ediione- ha detto Rita Virgili, presidente GMI , sez”Petrini” che organizza il festival – con proposte varie che ha abbracciato i vari tipi di pianismo e di interpretazione. I giovani  talenti Can Cakmur  e Alexander Ullman, il 20 e 22 agosto hanno  strabiliato il pubblico con i loro virtuosismi  e tecnica perfetta, mentre Reach e Luisada, vere pietre miliari del pianismo internazionale hanno stupito per le interpretazioni, davvero magistrali. Il pregio  del Festival è quello di poter  ascoltare dal vivo tante grandi personalità del pianoforte ed emozionarsi per le loro interpretazioni, uno stesso brano non è mai uguale, perché cambia il modo di suonarlo”.   Pubblico come sempre variegato “Appassionati  da vari luoghi- ha aggiunto Rita Virgili- da Pesaro, Ancona, Milano, Roma , Pescara ed Aquila a dimostrazione della notorietà e rilevanza raggiunte dal Festival. Intenditori, ma anche tanti giovani e stranieri”. Dunque un festival di altissimo livello che non ha deluso le aspettative  già dal concerto d’anteprima del trio di fiati molto apprezzato, sul prato della balconata del fiume Tesino, posto insolito”.. L’organizzatrice ha ricordato anche l’importante gemellaggio con il festival “Listomanias” di Chateauroux. Il presidente di tale festival, Jean Yves Clement è intervenuto alla conferenza  sotto le Logge di piazza Peretti che ha richiamato un folto pubblico di amanti di musica romantica, desideroso di approfondire con tante domande il legame di amicizia tra Liszt e Chopin e la differenza della loro musica. Una  manifestazione radicata sul territorio, anche con  le degustazioni di vini e prodotti tipici”. Infine  i ringraziamenti per la  Ditta Giocondi per ha  fornito uno splendido pianoforte Yamaha e  per Don Giorgio, parroco della Chiesa di San Giovanni dall’acustica perfetta. Per il vicesindaco Alessandro Rocchi il “Festivaliszt è una delle manifestazioni più importanti di Grottammare, cresciuta negli anni che richiama sempre numerosi  spettatori per l’elevata qualità del programma  e degli ospiti”.

 

© 2018, Redazione. All rights reserved.




30 Agosto 2018 alle 21:21 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata