dalla Città

dalla Città

Gli auguri del Sindaco per i 100 anni di Quartilia Taffoni e Harry Shindler

 

 

Altri sambenedettesi tagliano il traguardo dei 100 anni e ricevono i tradizionali auguri da parte del sindaco Pasqualino Piunti a nome di tutta i loro concittadini.

Il 22 luglio ha festeggiato il centesimo compleanno Quartilia Taffoni che si è recata personalmente in Comune per ricevere un mazzo di fiori dal Sindaco. Sambenedettese anche di nascita, quarta di cinque figli, ha sempre mostrato un carattere forte, volitivo e determinato. Sopravvissuta alla guerra ed ai bombardamenti, il 28 aprile 1946 si sposa con l’indimenticato portiere della Samb Pietro Cosignani. Nascono quattro figli, Emilia, Antonella, Antonio e Paola, quest’ultima moglie di Nicola Ripa, altra “bandiera” della Samb.

Ha sempre spronato i suoi figli a studiare e laurearsi ed è molto devota a Sant’Antonio di Padova: ogni anno, il 13 giugno, giornata dedicata al Santo, prende parte alle celebrazioni nella sua ex parrocchia. E’ stata ed è ancora, nella limitatezza della sua attuale condizione, una madre solerte e comprensiva, amante del mare, del sole e delle camminate a cui non rinuncia mai, neppure ora che ha cent’anni.

Il 17 luglio, invece, gli auguri del Sindaco sono andati a Harry Shindler, cittadino inglese che risiede in Città dal 2006 e che dedica la sua vita a fare il “detective della memoria”, studiando e ricercando atti, articoli di giornale, documenti, qualsiasi cosa che possa servire a dare informazioni su persone e fatti della Guerra su cui è calato il silenzio. Risolvere i misteri della guerra e la ricerca di parenti scomparsi gli è valso il titolo de “il cacciatore dei ricordi”, quei ricordi che trasmette a migliaia di giovani parlando nelle scuole e in conferenze per mantenere viva la memoria degli eventi accaduti durante la Guerra e che ha trasfuso in due libri, “Roma ricorda i suoi liberatori” e “La mia guerra non è finita”.

A Harry Shindler è stata conferita nel 2012 la cittadinanza onoraria di San Benedetto del Tronto “per aver dedicato la vita prima alla liberazione del nostro Paese dal giogo nazifascista, poi alla preziosa e instancabile opera di salvaguardia del ricordo di ciò che è accaduto e che non dovrà più accadere”.

San Benedetto del Tronto, 22-07-2021
Come già noto, purtroppo anche quest’anno il Comune non potrà inserire nel programma dei festeggiamenti in onore della Madonna della Marina i tradizionali fuochi pirotecnici. “Eravamo pronti a dare indicazione per far svolgere lo spettacolo – dice il sindaco Pasqualino Piunti – ma l’autorità di pubblica sicurezza ha disposto diversamente, così come per analoga iniziativa prevista per la festa di S. Emidio ad Ascoli Piceno”.

L’Amministrazione comunale sta però allestendo un programma alternativo capace di far sentire, ancora una volta, la “Festa delle Feste” come una delle occasioni più importanti per rinsaldare i legami della comunità.

“Alla mezzanotte di domenica 25 luglio – dice ancora il sindaco Piunti – suonerà il civico campanone della Torre dei Gualtieri e analogo invito è stato rivolto alle parrocchie cittadine per le campane delle chiese. Inoltre chi vorrà seguire la processione in mare di sabato pomeriggio, anch’essa fortemente limitata nella partecipazione popolare per ragioni di sicurezza, potrà farlo attraverso una diretta streaming, che si avvarrà anche delle immagini riprese da un drone, visibile sui canali social del Comune”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com