dall’Inail

dall’Inail

IL COVID SUL LAVORO È UN INFORTUNIO. TRE ANNI PER DENUNCIARLO

 

Ci sono tre anni di tempo per denunciare l’infortunio, anche nel caso in cui, inizialmente non sia stato denunciato poiché trattato come malattia.

È importante avere i documenti che attestino la positività (il certificato del tampone) e la malattia (il certificato medico).

Quindi anche chi lo ha contratto nel 2020 e non lo ha denunciato come infortunio può farlo adesso.

La denuncia come infortunio sul lavoro è importante poiché è ininfluente sul periodo di comporto, ovvero sul periodo in cui, in caso di assenza per malattia o per infortunio, il lavoratore ha diritto alla conservazione del posto di lavoro.

Infatti se si supera tale periodo si rischia il licenziamento per giusta causa.

Il consiglio è quello di rivolgersi ad un patronato, per ottenere la tutela Inail, un risarcimento per il danno subito e i postumi.

CALCIATRICI PROFESSIONISTE TESSERATE A SOCIETÀ PARTECIPANTI AL CAMPIONATO FEMMINILE DI SERIE A: TUTELA ASSICURATIVA

La F.I.G.C. ha introdotto il “professionismo sportivo” nel calcio femminile per il campionato di serie A, per la stagione sportiva 2022/2023.

Le nuove norme entrano in vigore dal 1° luglio 2022.

La circolare dell’Istituto, n. 36 del 21 settembre 2022, chiarisce tutti gli aspetti di tutela assicurativa Inail.

Sono fornite, inoltre, indicazioni per l’inquadramento tariffario, per la classificazione e per la retribuzione da assumersi per il calcolo del premio di assicurazione e per la liquidazione dell’indennità giornaliera di inabilità temporanea assoluta in caso di infortunio, che è quella effettiva entro il limite del minimale e del massimale di rendita.

La circolare precisa, infine, che la tutela assicurativa opera per gli infortuni accaduti dal 1° luglio 2022 e per le malattie professionali denunciate dalla medesima data e comprende gli infortuni avvenuti per causa violenta in occasione di lavoro e le malattie professionali contratte nell’esercizio e a causa dell’attività lavorativa.

In caso di infortunio o malattia professionale, l’obbligo di presentare la comunicazione di infortunio, la denuncia/comunicazione di infortunio e la denuncia di malattia professionale è a carico dello stesso soggetto assicurante tenuto al versamento del premio assicurativo.

Tutela assicurativa dal 1° luglio 2022 delle calciatrici professioniste tesserate per società partecipanti al Campionato di Serie A femminile.

Guido Bianchini Presidente Comitato Inail Ascoli Piceno

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com