Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 11:50 di Lun 30 Nov 2020

dall’Amat

di | in: Cultura e Spettacoli

APP – Ascoli Piceno Present

image_pdfimage_print

DOMENICA 15 GENNAIO, URBINO, TEATRO SANZIO

A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ CON LE LACRIME DEL PRINCIPE

 

 

Domenica 15 gennaio al Teatro Sanzio di Urbino prosegue A teatro con mamma e papà, rassegna di appuntamenti domenicali pomeridiani di teatro per tutta la famiglia promossi dal Comune e dall’AMAT, parte della rassegna provinciale Andar per fiabe.

 

La Compagnia Mattioli porta in scena Le lacrime del principe liberamente ispirato a Il mago dei colori di Arnold Lobel, uno spettacolo di Monica Mattioli in scena con Massimo Prandelli che offre ai bambini, ma non solo, un tuffo nel mondo dei colori e delle emozioni più diverse: noia, paura, felicità, tristezza, amore e rabbia.

 

Tanto ma tanto tempo fa, i colori non esistevano ancora e tutto quello che non era bianco e nero, era grigio. Per questo era chiamato il periodo grigio del mondo. A quel tempo, che piovesse o splendesse il sole, non c’era nessuna differenza. In un regno viveva un principe, che quando era piccino aveva una voce incantevole. Con il passare degli anni in quel regno tutto grigio e nero la voce del principe si affievolì fino a scomparire. E non solo… più passava il tempo e più il principe si sentiva stanco con solo una gran voglia di dormire. Un giorno mentre il principe stava sonnecchiando dalla noia si accorse che dagli occhi stava uscendo del liquido trasparente; in quel regno nessuno mai aveva perso l’acqua dagli occhi. L’acqua usciva dai rubinetti, dalle fontane, scorreva nei fiumi, stava nei laghi, ma mai negli occhi. Da quel giorno la vita del principe e dei bambini del regno iniziò a cambiare.

 

Lo spettacolo nasce dalla collaborazione con insegnanti e bambini della scuola dell’infanzia e i bambini di 2° elementare che hanno donato a questa nuova storia molti dei loro pensieri legati al loro vissuto emozionale e alla loro piccola ma grande esperienza di vita.

La collaborazione artistica al progetto – realizzato in collaborazione con Teatro in-folio – Residenza Carte Vive –

è di Monica Parmagnani, il disegno luci di Cinzia Airoldi.

 

Biglietti: 8 euro, ridotti fino a 14 anni 5 euro. Per informazioni: Teatro Sanzio 0722 2281.

Inizio spettacolo ore 17.30.


QUANDO VITO E CLAUDIA PENONI SONO ADAMO E DEVA

Divertimento assicurato al Teatro Battelli di Macerata Feltria sabato 14 gennaio

 

 

Sabato 14 gennaio, al Teatro Battelli di Macerata Feltria ,secondo degli spettacoli in programma a Teatri d’Autore 2016-‘17. Stagione di Prosa nei Teatri Storici della provincia di Pesaro e Urbino, a cura di Regione Marche, Comuni di Gradara, Macerata Feltria, Mondavio, San Costanzo, San Lorenzo in Campo, Urbania, Amat e Mibact e con il patrocinio di Provincia di Pesaro e Urbino.

Due beniamini del pubblico italiano, i simpatici e bravi Vito e Claudia Penoni sono i protagonisti della divertente commedia Adamo e Deva scritta da Francesco Freyrie e Andrea Zalone e diretta da Daniele Sala.

Adamo è un avvocato che gestisce i lasciti e le donazioni che i fedeli fanno alla Curia di Roma e come tutti i sabato sera sta aspettando l’arrivo dei suoi amici.

Ha cucinato e ha apparecchiato con cura la tavola quando qualcuno suona alla porta.

È Deva, una donna bizzarramente vestita con una valigia in mano.

Adamo tenta di dirle qualcosa ma invano, la donna si siede a tavola scusandosi per il suo anticipo.

Chi è questo personaggio misterioso?

E perché gli altri commensali non arrivano?

Quella che doveva essere una rassicurante serata tra amici si trasforma in un’epica e sgangherata apocalisse: Adamo e Deva saranno pronti ad abitare il nuovo mondo che si presenta inaspettatamente davanti ai loro occhi?

La cena più integralista, biblica e rocambolesca della storia sta per avere luogo.

In questo spettacolo Francesco Freyrie e Andrea Zalone (ormai da anni fedele collaboratore di Maurizio Crozza) affrontano con ironia e divertito laicismo il tema più scottante di questi anni: la paura del diverso, la dittatura degli integralismi, lo scontro tra gli estremismi e la confusione tra fede e tifo da stadio.

Sotto la sapiente regia di Daniele Sala, Vito e Claudia Penoni portano in scena due nuove ed esilaranti maschere della Commedia all’italiana: i “fondamentalisti occidentali”.

 

___________________________________________________________________________________________

INFO:

Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino

via Mazzolari 4, Pesaro tel. 0721 3592515, cell. 366 6305500 

www.amat.marche.it   reteteatripu@amat.marche.it

 

BIGLIETTI

Settore A (platea e palchi centrali)     intero ? 15, ridotto ? 12

Settore B (palchi laterali e loggione) intero ? 10,  ridotto ?  8

Hanno diritto alla riduzione gli spettatori fino a 25 anni e oltre i 65 anni, i possessori della Amato abbonato Card, della Tessera Plus Rete Servizi Bibliotecari di Pesaro e Urbino e convenzionati vari

 

Biglietti e abbonamenti potranno essere acquistati:

– in prevendita (con maggiorazione di € 1.00):

Biglietteria Tipico.tips v. Rossini, 41, Pesaro, tel. 0721 359 2501

orario: da martedì a sabato, 10.00-13.00 e 16.30-19.30

biglietteria Teatro Rossini, P.zza Lazzarini1, Pesaro tel. 0721 387621

orario: da mercoledì a sabato dalle 17.00 alle 19.30

biglietteria Teatro della Fortuna, P.zza XX Settembre 1, Fano, tel. 0721 800750

orario: da mercoledì a sabato dalle 17.30 alle 19.30 mercoledì e sabato anche 10.30-12.30

E IN TUTTI I TEATRI DELO CIRCUITO AMAT

– il giorno stesso dello spettacolo Biglietteria Teatro di Macerata Feltria, tel. 0722 728204 dalle ore 19.00.

VENDITA ON LINE: www.vivaticket.it 

© 2017, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




12 Gennaio 2017 alle 12:26 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata