Concerto della The Red Band dal titolo “Iamamashido” di musica pop funky, per ricordare lo scomparso Luigi Quondamatteo

Concerto della The Red Band dal titolo “Iamamashido” di musica pop funky, per ricordare lo scomparso Luigi Quondamatteo

 

Sabato 23 Settembre 2017 alle ore 21, al teatro Concordia di San Benedetto del Tronto

 

San Benedetto del Tronto – L’iniziativa vede il coinvolgimento della Fondazione Libero Bizzarri e dell’ Associazione Commercianti Pd.A Shopping Center, da sempre sensibile ai problemi dei più deboli e fregiata nel 2016 del Premio Gran Pavese Rosso­Blu dal Comune di San Benedetto del Tronto, per l’ aiuto a favore delle popolazioni vittime del terremoto che ha colpito le nostre terre.

La The Red Band è composta da ragazzi e ragazze delle case-famiglia “Il Fiore del Deserto”, creata dalla dott.ssa Vittoria Quondamatteo, per tutti Vicky.

La Band, nasce da un percorso di esperienza musicale che ha condotto alla creazione di un laboratorio indirizzato ai giovani adolescenti ospiti nelle strutture “Il Fiore del Deserto”.

La serata presenterà la Fondazione “Luigi Quondamatteo”, costituita per affiancare e sostenere le attività che si svolgono dal 2009 nel Villaggio famiglia “Bimbi del Meriggio” di Nchiru, in Kenya, creato da Vicky, che ospita attualmente 118 bambini e adolescenti orfani e sieropositivi.

Uno dei problemi, che sta a cuore alla Fondazione, è il futuro degli adolescenti ospiti del Villaggio famiglia che, dopo aver frequentato il primo ciclo scolastico con profitto, devono allontanarsi dal Villaggio ed andare in una cittadina più grande per specializzarsi o fare l’Università. Sono ragazze e ragazzi che sono stati accolti da piccoli, sono stati curati, amati e fatti studiare e ora si vuole accompagnarli verso un futuro che li veda autonomi.

Le cure per l’HIV/AIDS oggi sono molto efficaci e, fortunatamente in Kenya sono reperibili, a pagamento come tutta la sanità; nell’ambulatorio adiacente al Villaggio tutti gli ospiti del Villaggio famiglia assumono le terapie e l’infezione è sotto controllo, consentendo loro una vita complessa, ma vita!

Luigi Quondamatteo ha seguito le storie, i dolori e le gioie di questi bambini, si è recato più volte al Villaggio, ha portato anche lì un po’ di S. Benedetto, la città da lui tanto amata, con fotografie e stampe. Ha gioito quando i farmaci si sono rivelati risolutivi per vivere e poi, insieme, ai coordinatori delle attività del Villaggio si è interrogato su come accompagnare questi ragazzini verso il futuro.

Il primo obiettivo scritto nello Statuto della Fondazione è stato quello di finanziare borse di studio per consentire a questi ragazzi, che non hanno nessuno, di proseguire gli studi o di fare corsi di formazione e costruirsi un futuro che consenta loro di vivere e curarsi con dignità. Il secondo obiettivo è quello di sostenere i bambini più piccoli per quanto riguarda le cure, l’istruzione, la vita quotidiana attraverso adozioni a distanza.

L’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto” afferma l’Assessore Anna Lisa Ruggeri “vuole affiancare la Fondazione e onorare la memoria dell’indimenticabile Luigi Quondamatteo. L’unico luogo dove presentare per la prima volta la Fondazione ed i suoi obiettivi non può che essere S. Benedetto!

Al Teatro Concordia il 23 settembre alle ore 21 con il concerto della Red Band iamamashido

realizzato dal Laboratorio di Musica delle ragazze e dei ragazzi delle case-famiglia Il Fiore del Deserto.

Una serata CON Luigi Quondamatteo . all’insegna della musica e della solidarietà, sarà uno spettacolo unico, per far nascere e alimentare la speranza di un futuro migliore alle persone più svantaggiate. Questa è infatti la missione de Il Fiore del Deserto, che dal 2000 accoglie ragazze e ragazzi di diverse età, nazionalità e provenienza socio-culturale, promuovendo processi di integrazione.

Vi aspettiamo con le vostre famiglie, glj amici, i parenti, I colleghi e tutti quelli che vorranno ricordare insieme a noi Luigi, in modo gioioso e solidale”.

La Dott.ssa Vittoria Quondamatteo, per tutti Vicky, è laureata in psicologia clinica e di comunita’, psicoterapeuta .

Per il suo impegno nel sociale è stata insignita, dal Comune di San Benedetto del Tronto, del premio Gran Pavese Rosso Blu.

L’altruismo, l’amore profuso verso gli emarginati, i più deboli, hanno caratterizzato tutta la vita di Vicky. Passione che è riuscita a trasmettere al papà Luigi, recentemente scomparso, da sempre partecipe alle attività della figlia, svolte da molti anni tra Roma ed il Kenia.

Nel ricordo dell’adorato papa’ la drssa Quondamatteo, insieme ad alcuni amici, ha costituito la fondazione “Luigi Quondamatteo” che si propone di affiancare ed aiutare le attivita’, che dal 2009, si svolgono nel Villaggio famiglia “Bimbi del Meriggio” di Nichiru in Kenia, che ospita 118 bambini ed adolescenti orfani e sieropositivi.

La suddetta fondazione si propone di finanziare borse di studio, per permettere a questi ragazzi di studiare e costruirsi un futuro migliore, e ai bimbi piu’ piccoli cure adeguate ed istruzione attraverso l’adozione a distanza.

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com