Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 22:47 di Sab 19 Ott 2019

dall’Amat

di | in: Cultura e Spettacoli

Amat

image_pdfimage_print

2018-09-07

TEATRI DI CIVITANOVA, DA MARTEDÌ 11 SETTEMBRE

IN VENDITA I BIGLIETTI PER GLI SPETTACOLI DELLA STAGIONE DI PROSA

 

Da martedì 11 settembre sono in vendita i biglietti per la stagione di Prosa dei Teatri di Civitanova promossa dal Comune di Civitanova Marche, dall’Azienda Speciale Teatri di Civitanova e dall’AMAT e realizzata con il contributo di Regione Marche e del MiBAC.

La vendita si svolge presso la biglietteria del Teatro Rossini (0733 812936) nei giorni di apertura cinema (feriali dalle ore 20.30, lunedì chiuso, sabato dalle ore 18.30, domenica dalle ore 16.30). Per il musical We Will Rock You su musiche dei Queen in programma il 20 e il 21 ottobre è prevista una promozione speciale dedicata a tutti coloro che vorranno vedere il musical e il film Queen Bohemian Rhapsody previsto in uscita il 2 novembre. Acquistando contestualmente il biglietto per il musical e quello per il film (in prevendita) si avrà diritto al costo ridotto.

L’inaugurazione della stagione è martedì 9 ottobre al Teatro Rossini con la reunion di due amatissimi mattatori, Massimo Lopez e Tullio Solenghi che tornano insieme sul palco dopo 15 anni con Lopez e Solenghi Show, una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, scketch, performance musicali, improvvisazioni e interazioni con il pubblico per ritornare a ridere con due protagonisti della comicità italiana. Il 20 e il 21 ottobre sono come anticipato le note dei Queen a scuotere le mura del Teatro Rossini con il musical We Will Rock Youspettacolo con i più grandi successi dello storico gruppo inglese e tra quelli più rappresentati al mondo. Un nuovo allestimento – che debutta a Civitanova Marche in anteprima nazionale al termine di una residenza di allestimento – prodotto da Claudio Trotta per Barley Arts, rinnovato sotto ogni aspetto, che mantiene tutta la carica rock apprezzata da oltre 8 milioni di spettatori in 12 anni consecutivi di rappresentazioni. Venerdì 16 novembre al Teatro Rossini si torna a sorride con Gagmen dell’irresistibile duo comico Lillo e Greg e i loro fantastici sketch eseguiti in radio e in tv e ora ripensati come spettacolo teatrale. Il 10 gennaio il sipario del Teatro Rossini si apre su Quartet, commedia ambientata in Italia, culla del bel canto, con protagonisti quattro grandi interpreti d’opera interpretati dagli straordinari Erica BlancGiuseppe PambieriPaola Quattrini e Cochi Ponzoni. È il Teatro Annibal Caro a ospitare domenica 27 gennaioUno zio Vanja, adattamento di Letizia Russo, del classico di Anton ?echov con Vinicio Marchioni, accompagnato sul palco da un talentuoso Francesco Montanari, di nuovo insieme dopo l’esperienza di Romanzo CriminaleDomenica 10 febbraio il Teatro Annibal Caro ospita la commedia La scuola delle mogli, per la regia e interpretazione, tra gli altri, di Arturo Cirillo. Chiude la stagione di proa venerdì 5 aprile al Teatro Rossini una commedia tutta al femminile, Figlie di Eva conMaria Grazia Cucinotta, Michela Andreozzi e Vittoria Belvedere per la regia di Massimiliano Vado.

Per informazioni: Teatro Rossini 0733 812936 www.teatridicivitanova.com.


AMAT TRA I PROTAGONISTI DELLA CULTURA EUROPEA

ECCEZIONALE DOPPIA VITTORIA DI DUE IMPORTANTI BANDI INTERNAZIONALI

La progettualità dell’AMAT guarda all’Europa e l’Europa risponde. A conferma della capacità dell’ente marchigiano presieduto da Gino Troli e diretto da Gilberto Santini di realizzare nuovi progetti in un’ottica che non si limita ai confini nazionali e regionali, giunge l’eccezionale approvazione di due importanti progetti internazionali con partner europei di grande prestigio: il progetto Craft nell’ambito di Erasmus+ e Sparse nell’ambito di Europa Creativa.

 

In occasione dell’Anno europeo del patrimonio culturale (2018) il cui slogan recita “il nostro patrimonio culturale: dove il passato incontra il futuro”, il progetto Craft – della durata di 36 mesi fino ad agosto 2021 – intende rafforzare e sviluppare questa idea legando istituzioni deputate all’alta formazione, alla cultura e al design in una ricerca multidisciplinare congiunta che possa creare innovazione in ambito educativo, culturale e sociale. Partner del progetto insieme ad AMAT sono: AAU Aalborg University (Danimarca), Hans Thyge&Co (Danimarca), Universidad de Oviedo (Spagna), Universidade de Aveiro (Portogallo), Univerza V Ljubljani (Slovenia) e Randers+Radius (Danimarca). Parole chiavi del progetto – che vedrà in Italia la propria attuazione nel Comune di Pesaro – possono essere sintetizzate con “triangolo della conoscenza”: innovazione, ricerca e formazione.

Sparse. Supporting & Promoting Arts in Rural Settlements of Europe vede la partnership di AMAT con Take Art Limited (Regno Unito), Sa Eesti Tantsuagentuur – National Dance Agency (Estonia), Fish eye (Lituania), Eurolocal (Spagna), Sogn og Fjordance FylkesKommune (Norvegia), Region Varmland Rw (Svezia) e Creative Kernow (Regno Unito). La durata del progetto è triennale, fino al 2021, e intende sviluppare l’audience development e la mobilità degli artisti attraverso tour di danza in aree rurali, con un intenso lavoro di coinvolgimento delle comunità territoriali anche nelle scelte artistiche e nella realizzazione degli eventi. L’AMAT con il progetto intende sviluppare connessioni con cinque luoghi da identificare nelle aree colpite dall’ultimo sisma.

© 2018, Redazione. All rights reserved.




7 Settembre 2018 alle 13:33 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata