Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 12:53 di Lun 14 Ott 2019

Renzi approda a Monteprandone, la parola ad Alessandro Savino

di | in: Cronaca e Attualità, Interviste

image_pdfimage_print

Monteprandone, 2019-10-04 – Con riferimento all’articolo Renzi approda a Monteprandone  correlato abbiamo sentito Alessandro Savino, portavoce del locale Comitato di Azione Civile, in merito alle recenti dichiarazioni di Bersani a Carta Bianca: “Renzi escluso dalla Ditta? Io sono quello che cambiò lo statuto del Pd per far competere Renzi con me. Il suo è un partito personale, all’americana, carismatico, di centro. Lui voleva portare il Pd lì ma io non ci vado. Io sono uno di sinistra e non credo nel centro, che è il luogo di piccole avventure personali.”


La vecchia politica ha necessità di mettere etichette, ha necessità di inquadrare il “nemico” . Sul personalismo rispondo con la Leopolda, su “all’americana” rispondo “Italians do it better”, sul carisma non vedo il problema, sul “di centro” – replica Savino – Già nel 1995 Giorgio Gaber ironizzava sul dualismo tra destra e sinistra. Oggi, stare a dettagliare sul posizionamento delle bandierine del Risiko mi sembra alquanto poco interessante e improduttivo. Rispetto la figura di Bersani ma cadere nella logica delle critiche non mi appartiene, basta, gli italiani sono stufi. Oggi abbiamo altre priorità: lotta all’aumento delle tasse, istruzione, lavoro, dazi, sono questi i veri problemi sul quale interrogarsi. Sediamoci ad un tavolo e discutiamo di questi argomenti. Se alcune figure vorranno avere la sedia più a sinistra sarò contento di cederla. Personalmente ho interesse alle SOLUZIONI CHE USCIRANNO DA QUEL CONFRONTO!

 

© 2019, Redazione. All rights reserved.




4 Ottobre 2019 alle 14:40 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata