Teatro per ragazzi, ecco “Domenica in famiglia” al Teatro Concordia

Teatro per ragazzi, ecco “Domenica in famiglia” al Teatro Concordia

Presentato oggi alla stampa dal sindaco Pasqualino Piunti e dall’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri con Gilberto Santini direttore AMAT e con Luigi Contisciani presidente di BIM Tronto il cartellone Domenica in Famiglia.
Realizzato dai due enti con il contributo di MiBACT Direzione Generale dello Spettacolo e della Regione Marche e con il sostegno di BIM Tronto, il programma è dedicato ai più giovani e propone quattro titoli per trascorrere una giornata diversa con tutta la famiglia.

Quattro gli appuntamenti, a partire dal prossimo 24 novembre. Il via alla rassegna lo dà la Compagnia Occhisulmondo (in coproduzione con Fontemaggiore) con Greta la matta – tratto dal libro illustrato per bambini Greta la Matta di Carll Cneut e Geert De Kockere –, una creazione collettiva di Massimiliano Burini, Matteo Svolacchia e Giulia Zeetti. Spettacolo vincitore della menzione speciale al Premio Scenario Infanzia 2014, Greta la matta è una fiaba contemporanea che mescola la narrazione in rima, la danza e il teatro di figura e che si adatta alla nostra realtà, dove spesso la diversità è costretta a nascondersi o ad essere allontanata.
A seguire, il 15 dicembre, I Fratelli Caproni in L’omino del pane e l’omino della mela, scritto, diretto e interpretato da Alessandro Larocca e Andrea Ruberti. Due buffi personaggi, mezzi cuochi e mezzi clown, creatori di storie fantasiose e di ricette, hanno deciso di preparare un lauto pranzetto a tutti i bambini. Ma uno dei due, molto sbadato, ha comprato solo una pagnotta e una mela… come faranno?
Domenica 12 gennaio la compagnia Kuziba Teatro porta in scena Vassilissa e la Babaracca con Bruno Soriato e Annabella Tedone e la regia di Raffaella Giancipoli. Vassilissa è una bambina brava e ubbidiente che finisce nelle grinfie della matrigna. Una bambolina magica, lasciatale dalla mamma in punto di morte, la aiuterà ad affrontare i momenti più difficili e a scoprire che per essere amati non è necessario rinunciare al proprio modo di essere rispettando il confine tra ubbidienza e ribellione.
L’ultimo appuntamento è domenica 16 febbraio con Casa de Tábua. Proposto da Teatro C’Art Comic Education – André Casaca e Irene Michailidis attori, musicisti, autori e interpreti – lo spettacolo mette scena un incontro inatteso tra due mondi che rivela il lato buffo del quotidiano: lui con la sua casa viaggiante, lei con la sua casa sonora; lui con il suo silenzio impacciato, lei con le sue abitudini precise e ritmiche. Quasi a dirci che in un mondo in cui la vita normale viene vissuta in modo assurdo, il clown può vivere l’assurdo in modo normale.
A fianco alle Domenica in Famiglia cinque altri appuntamenti sono riservati alle scuole: Aspettando Natale di e con Ferruccio Filipazzi (il 19 dicembre), Federico Condottiero e la Città Ideale dell’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata ATGTP (il 15 gennaio), Martina tremenda nello spazio di Realtà Debora Mancini (il 26 febbraio), Lingua blu della compagnia Anfiteatro (il 9 marzo) e, da ultimo, Pinocchio in 3D dei marchigiani Lagrù Teatro (il 25 marzo).

I biglietti di posto unico numerato a 8 euro (ridotto a 4 euro fino a 14 anni) sono in vendita alla biglietteria del Teatro Concordia (largo Mazzini 1) aperta la domenica di spettacolo dalle ore 15.30.
Informazioni: Teatro Concordia tel. 0735/588246; Ufficio Cultura del Comune, tel. 0735/794588 e 0735/794587, comunesbt.it; AMAT tel. 071/2072439, amatmarche.net; Call center dello spettacolo delle Marche 071/2133600.
Inizio spettacoli ore 16.30.

San Benedetto del Tronto, 15-11-2019

PROGRAMMA
DOMENICA IN FAMIGLIA
Teatro Concordia
ore 16,30
domenica 24 novembre 2019
OCCHISULMONDO e FONTEMAGGIORE CENTRO DI PRODUZIONE
GRETA LA MATTA
domenica 15 dicembre 2019
I FRATELLI CAPRONI
L’OMINO DEL PANE E L’OMINO DELLA MELA
domenica 12 gennaio 2020
KUZIBA TEATRO
VASSILISSA E LA BABARACCA
domenica 16 febbraio 2020
TEATRO C’ART
CASA DI TÀBUA
BIGLIETTERIA
Teatro Concordia aperto la domenica di spettacolo dalle 15.30
Biglietti

posto unico numerato
ridotto (fino a 14 anni)
8 euro
4 euro

Informazioni
Biglietteria Teatro Concordia 0735 588246
Comune di San Benedetto del Tronto 0735 794588 – 794587
www.comunesbt.it
AMAT 071 2072439 www.amatmarche.net
Call Center 071 2133600
Inizio spettacoli
ore 16.30

 

 

 

 

domenica 24 novembre 2019
OCCHISULMONDO e FONTEMAGGIORE CENTRO DI PRODUZIONE
GRETA LA MATTA
una creazione collettiva di Massimiliano Burini, Matteo Svolacchia e Giulia Zeetti
con Greta Oldoni, Debora Renzi e Samuel Salamone
voice over Giulia Zeetti
coreografie Debora Renzi
sound designer Nicola “Fumo” Frattegiani
musica originale Pierluigi Serrapede e Gianfranco Rongo
maschere a cura di Mariella Carbone
light designer Matteo Svolacchia
drammaturgia Massimiliano Burini e Giulia Zeetti
[spettacolo menzione speciale al Premio Scenario Infanzia 2014]
Ispirato al quadro
Dulle Griet (Greta la Matta) di Bruegel il Vecchio, il libro per bambini di
Geert De Kockere, che presenta delle illustrazioni meravigliose ad opera dell’illustratore belga
Carll Cneut, narra la seguente vicenda: la dolce bambina Greta diventa una vecchia strega
cacciata dal paese, decide di andare al diavolo come le suggeriscono, trova la bocca
spalancata del demonio, ci entra, si aggira tra avanzi rancidi e puzzolenti di uomini donne e
bambini mal digeriti. Chiama il diavolo ma lui non risponde, pazza di rabbia si trafigge con una
spada e muore stecchita in una doppia pagina color rosso sangue.
Niente ci sembrava più attuale di questa storia. Il libro, contestato dagli studiosi di pedagogia
infantile, ha riscosso un enorme successo in Europa e un forte diverbio ha aperto nella
comunità degli studiosi della nuova pedagogia per l’infanzia.

 

 

 

 

 

domenica 15 dicembre 2019
I FRATELLI CAPRONI
L’OMINO DEL PANE E L’OMINO DELLA MELA
ideato, scritto, diretto e interpretato da Alessandro Larocca e Andrea Ruberti
scene, costumi e luci Alessandro Larocca, Andrea Ruberti
musiche Gipo Gurrado
Due buffi personaggi, mezzi cuochi e mezzi clown, creatori di storie fantasiose e di ricette,
hanno deciso di preparare un lauto pranzetto a tutti i bambini e di spiegare loro i segreti dei
cibi più buoni e della loro realizzazione. Ma uno dei due, molto sbadato, ha comprato solo una
pagnotta e una mela… come faranno i nostri cuochi a preparare un pasto per tutti?
Così, tra una ricetta un po’ speciale e divertentissimi numeri di clownerie, i due iniziano un
viaggio fantasioso all’interno dei cibi, fino ad entrare nel pane dove incontrano un buffo
omino – l’Omino del pane appunto – che abita nella pagnotta e che non vuole saperne di farsi
affettare.
Tra gag e pantomime, musiche divertenti e interazioni con il piccolo pubblico, i due cuochiclown scoprono che questi magici omini abitano anche nelle mele, nelle banane, in tutti i
frutti, in tutti i cibi più strani e accompagnano i bambini nel mondo del cibo alla scoperta dei
mille segreti contenuti in tutti gli alimenti.
Spettacolo consigliato dai 3 anni e famiglie

domenica 12 gennaio 2020
KUZIBA TEATRO
VASSILISSA E LA BABARACCA
con Bruno Soriato e Annabella Tedone
disegno luci Tea Primiterra
scene Bruno Soriato
musiche originali Mirko Lodedo e Francesco Bellanova -Casarmonica Edizioni
costumi Raffaella Giancipoli
tecnico di scena Angelo Piccinni
cura della produzione Annabella Tedone
regia Raffaella Giancipoli
prodotto con il sostegno di Explorer/Spazio PolArtis, Res Extensa, Sistema Garibaldi, Armamaxa Residenza Teatrale, Teatro
delle Condizioni Avverse. Si ringraziano Compagnia Burambò e Senza Piume Teatro
Vassilissa, bambina brava e ubbidiente, la figlia perfetta per qualunque genitore, riceve in
dono dalla mamma, che sta per morire, una bambolina alla quale chiedere aiuto in caso di
difficoltà.
Il padre, che nel frattempo si è risposato, parte per un lungo viaggio d’affari e la nuova moglie
rivela presto il suo cuore di matrigna costringendo Vassilissa ai lavori più umili e faticosi.
Esasperata dalla piccola adulta, la matrigna la manda con l’inganno nel bosco a cercare il
fuoco dalla Baba Jaga, la terribile strega che vive arroccata nella Babaracca, la casa selvaggia
con occhi di fuoco con la quale riduce i bambini in polpette. Ma la Baba Jaga tiene Vassilissa
con sé promettendole il fuoco se riuscirà a superare delle prove impossibili. Grazie all’aiuto
della bambolina e alla vicinanza con questa strega da cui tutti fuggono, Vassilissa scopre che
non è poi così terribile dire ciò che si pensa per davvero, correndo il rischio di non essere
accettati; scopre che il sì ha senso perché c’è il no, che si può essere amati anche quando non
si è d’accordo.
Spettacolo consigliato dai 6 anni in su

 

domenica 16 febbraio 2020
TEATRO C’ART
CASA DI TÀBUA
scritto diretto e interpretato da André Casaca e Irene Michailidis
musiche di Erik Satie e Roland Dyens
scene e macchine di Rossella Geraldi e Silvano Costagli
assistenti alla regia Teresa Bruno e Stefano Marzuoli
Un incontro inaspettato tra due mondi e rivela il lato buffo del quotidiano: lui con la sua casa
viaggiante, lei con la sua casa sonora. Lui con il suo silenzio impacciato e morbido, lei con le
sue abitudini precise e ritmiche.
Lui è il clown André Casaca, brasiliano di nascita e italiano di adozione, tra i più importanti
artisti di teatro corporeo; lei Irene Michailidis, attrice e musicista di origine greca.
Il loro incontro davanti allo sguardo del pubblico li rende ancora più assurdi, più fragili a tal
punto che i martelli ballano per loro. Vedersi dalla terrazza ma non riuscire a trovarsi davanti
alla porta, pulire casa, sognare, far colazione, darsi appuntamento sotto un lampione sopra
una sedia e salutarsi.
Casa de Tábua è un incontro inaspettato tra suono e gesto che rivela il lato comico dell’uomo
nel quotidiano. È un luogo immaginario ma per noi così reale, che se un giorno riprendessimo
quel viaggio lo vorremo portare appresso proprio come le nostre case.

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com