Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 14:13 di Mar 14 Lug 2020

Domenica in Famiglia al Concordia con “Vassilissa e la Babaracca”

di | in: Primo Piano

image_pdfimage_print

San Benedetto del Tronto – Domenica 12 gennaio la compagnia Kuziba Teatro porta in scena Vassilissa e la Babaracca con Bruno Soriato e Annabella Tedone e la regia di Raffaella Giancipoli. Vassilissa è una bambina brava e ubbidiente che finisce nelle grinfie della matrigna. Una bambolina magica, lasciatale dalla mamma in punto di morte, la aiuterà ad affrontare i momenti più difficili e a scoprire che per essere amati non è necessario rinunciare al proprio modo di essere rispettando il confine tra ubbidienza e ribellione.

domenica 12 gennaio 2020
KUZIBA TEATRO
VASSILISSA E LA BABARACCA
con Bruno Soriato e Annabella Tedone
disegno luci Tea Primiterra
scene Bruno Soriato
musiche originali Mirko Lodedo e Francesco Bellanova -Casarmonica Edizioni
costumi Raffaella Giancipoli
tecnico di scena Angelo Piccinni
cura della produzione Annabella Tedone
regia Raffaella Giancipoli
prodotto con il sostegno di Explorer/Spazio PolArtis, Res Extensa, Sistema Garibaldi, Armamaxa Residenza Teatrale, Teatro delle Condizioni Avverse. Si ringraziano Compagnia Burambò e Senza Piume Teatro Vassilissa, bambina brava e ubbidiente, la figlia perfetta per qualunque genitore, riceve in dono dalla mamma, che sta per morire, una bambolina alla quale chiedere aiuto in caso di difficoltà.
Il padre, che nel frattempo si è risposato, parte per un lungo viaggio d’affari e la nuova moglie rivela presto il suo cuore di matrigna costringendo Vassilissa ai lavori più umili e faticosi.
Esasperata dalla piccola adulta, la matrigna la manda con l’inganno nel bosco a cercare il fuoco dalla Baba Jaga, la terribile strega che vive arroccata nella Babaracca, la casa selvaggia con occhi di fuoco con la quale riduce i bambini in polpette. Ma la Baba Jaga tiene Vassilissa con sé promettendole il fuoco se riuscirà a superare delle prove impossibili. Grazie all’aiuto della bambolina e alla vicinanza con questa strega da cui tutti fuggono, Vassilissa scopre che non è poi così terribile dire ciò che si pensa per davvero, correndo il rischio di non essere accettati; scopre che il sì ha senso perché c’è il no, che si può essere amati anche quando non si è d’accordo.
Spettacolo consigliato dai 6 anni in su


L’ultimo appuntamento è domenica 16 febbraio con Casa de Tábua. Proposto da Teatro C’Art Comic Education – André Casaca e Irene Michailidis attori, musicisti, autori e interpreti – lo spettacolo mette scena un incontro inatteso tra due mondi che rivela il lato buffo del quotidiano: lui con la sua casa viaggiante, lei con la sua casa sonora; lui con il suo silenzio impacciato, lei con le sue abitudini precise e ritmiche. Quasi a dirci che in un mondo in cui la vita normale viene vissuta in modo assurdo, il clown può vivere l’assurdo in modo normale.

domenica 16 febbraio 2020
TEATRO C’ART
CASA DI TÀBUA
scritto diretto e interpretato da André Casaca e Irene Michailidis
musiche di Erik Satie e Roland Dyens
scene e macchine di Rossella Geraldi e Silvano Costagli
assistenti alla regia Teresa Bruno e Stefano Marzuoli
Un incontro inaspettato tra due mondi e rivela il lato buffo del quotidiano: lui con la sua casa viaggiante, lei con la sua casa sonora.
Lui con il suo silenzio impacciato e morbido, lei con le sue abitudini precise e ritmiche.
Lui è il clown André Casaca, brasiliano di nascita e italiano di adozione, tra i più importanti artisti di teatro corporeo; lei Irene Michailidis, attrice e musicista di origine greca.
Il loro incontro davanti allo sguardo del pubblico li rende ancora più assurdi, più fragili a tal punto che i martelli ballano per loro.
Vedersi dalla terrazza ma non riuscire a trovarsi davanti alla porta, pulire casa, sognare, far colazione, darsi appuntamento sotto un lampione sopra una sedia e salutarsi.
Casa de Tábua è un incontro inaspettato tra suono e gesto che rivela il lato comico dell’uomo nel quotidiano. È un luogo immaginario ma per noi così reale, che se un giorno riprendessimo quel viaggio lo vorremo portare appresso proprio come le nostre case.

 

 

© 2020, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




10 Gennaio 2020 alle 16:58 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata