Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 12:39 di Mer 28 Ott 2020

Corto in Accademia

di | in: Cultura e Spettacoli

Lucrezia Ercoli e Paola Taddei

image_pdfimage_print

L’Accademia di Belle Arti di Macerata presenta la seconda edizione dal 19 al 20 maggio in Sala Svoboda

 

Macerata – Un mondo da esprimere e pochi minuti per farlo. Dopo il successo del 2015 l’arte del cortometraggio torna protagonista con la seconda edizione di “Corto in Accademia”, dal 19 al 20 maggio all’Accademia di Belle Arti di Macerata.Si riconferma il percorso dell’Accademia maceratese che grazie alla sperimentazione e alla riflessione sulle avanguardie, sempre di più rappresenta un polo di eccellenza nel panorama nazionale. Il concorso, promosso dall’Accademia di Belle Arti di Macerata, è rivolto quest’anno non solo alle Accademie italiane, ma a tutte le realtà europee, chiamate a presentare i migliori lavori degli studenti. «Vogliamo aprirci all’Europa, e lo faremo anche attraverso gli strumenti del web – ha detto Paola Taddei, direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Macerata – Sarà un piacere ospitare i docenti stranieri che comporranno la giuria, un arricchimento per noi e per la città». Al concorso sono ammessi cortometraggi di ogni genere (fiction, animazione, musicale, documentario, sperimentale), girati in qualsiasi formato, di durata non superiore ai 10 minuti (titoli di testa e coda compresi) prodotti dopo il 1° gennaio 2015. «Il cortometraggio sta al cinema come l’aforisma sta alla filosofia – ha detto Lucrezia Ercoli, direttrice artistica di Popsophia – È una forma d’arte autonoma che si muove sempre di più sui nuovi canali mediatici. Per questo continueremo il percorso iniziato quest’estate con Popsophia a Tolentino, coinvolgendo nel concorso giovani youtubers che grazie al web hanno potuto sperimentare e trasformare la loro passione in lavoro».


Tra le novità di questa edizione la giuria internazionale composta da docenti provenienti dalle Accademie europee gemellate con la realtà maceratese. Tra i dieci finalisti solo tre si aggiudicheranno i premi in denaro che saranno attribuiti da una giuria tecnica, presieduta dalla direttrice Paola Taddei e composta da critici, giornalisti e rappresentanti del mondo della multimedialità. Torna anche quest’anno il Premio Web, che sarà deciso attraverso il voto raccolto sui social. Sarà invece il pubblico delle proiezioni del 19 e 20 maggio a stabilire il vincitore del Premio “Giuria demoscopica”. La premiazione con ospiti d’eccezione avverrà durante il Galà del 20 maggio in Sala Svoboda. I cortometraggi selezionati dalla giuria internazionale saranno disponibili nei prossimi mesi sul portale del concorso. Un sito «realizzato dall’Accademia di Macerata – ha detto Matteo Catani, docente di digital video – Tutto il settore tecnico e della comunicazione è gestito internamente, anche grazie alla collaborazione degli studenti».

Corto in Accademia” è realizzato con il patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione, del Ministero dei Beni culturali, della Regione Marche, del Comune di Macerata, di Rai Tre Marche, dell’Ufficio Scolastico Regionale e dell’associazione culturale “Popsophia”.

 

Il bando è pubblicato sul sito dell’accademia www.abamc.it

© 2016, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




9 Gennaio 2016 alle 22:37 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata