Wi-fi gratuito su tutta la costa marchigiana

Wi-fi gratuito su tutta la costa marchigiana

DAL 22 MAGGIO WI-FI GRATUITO IN TUTTA LA COSTA MARCHIGIANA

Al Comune di San Benedetto del Tronto vanno oltre 140mila euro per l’attivazione del servizio che consentirà anche di avere accesso in tempo reale alle iniziative ed agli eventi promossi da Comune e Regione

Urbinati: «Un altro importante segnale di attenzione da parte della Regione all’economia turistica del nostro territorio»

ANCONA, 07 MAGGIO 2019 – Wi-fi gratuito su tutta la costa marchigiana. Si parte il prossimo 22 maggio. Ne potranno usufruire tutti i Comuni della regione che per quella data saranno in regola con le disposizioni già rese note dalla Regione perché possa essere attivata sul territorio la tecnologia. La copertura del servizio sarà totale e dalla home del browser utilizzato per la navigazione sarà possibile visualizzare immediatamente tutte le iniziative e gli eventi promossi da Comune e Regione, nonché i servizi di accoglienza dell’amministrazione comunale e regionale. In particolare il Comune di San Benedetto del Tronto ha ricevuto dalla Regione un finanziamento di oltre 140mila euro (140.982) per far partire il servizio, ma è tra le amministrazioni che non risultano ancora pronte ad attivare la tecnologia.

«Si tratta di un altro importante segnale di attenzione da parte della Regione all’economia turistica del nostro territorio ha affermato il capogruppo in Consiglio regionale, Fabio Urbinati –. Si tratta di un servizio altamente innovativo che consentirà a cittadini e turisti non solo di navigare gratuitamente, ma anche di accedere a tutte le informazioni utili del Comune di residenza o di villeggiatura. Certo è fondamentaleha sottolineato Urbinatiche il Comune si faccia trovare pronto, secondo i criteri stabiliti dalla stessa Regione e già comunicati, ad avviare la tecnologia.

Il progetto del wi-fiha aggiunto Urbinatiarriva dopo l’impegno della Giunta a reperire risorse da destinare al bando per il restyling delle strutture ricettive marchigiane per consentire il finanziamento di tutti i progetti in graduatoria, nonché a trovare i fondi necessari per promuovere un bando ad hoc per favorire la competitività e la riqualificazione delle imprese balneari marchigiane, attraverso le stesse modalità del bando che riguarda le strutture ricettive».

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com