Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 19:16 di Dom 18 Ago 2019

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche, My Marche, Web Tv

image_pdfimage_print

“Se arriva il terremoto”, pubblicazioni informative a tutte le biblioteche comunali marchigiane

Sciapichetti: “Ai sindaci chiediamo di incentivare il prestito per una corretta informazione ai cittadini”

E se arriva il terremoto? Per tutte le età c’è una risposta. La si potrà trovare presso ogni biblioteca comunale delle Marche, grazie a un’iniziativa della Protezione civile regionale, in collaborazione con la sede di Ancona dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). Sono in distribuzione quattro opuscoli che informano sul rischio sismico. Ogni libro è dedicato a una fascia d’età: under 7, 12, 18 e adulti. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto europeo Readiness, tra i cui obiettivi c’è quello di migliorare la capacità di reazione dei cittadini in caso di terremoto. “La capillarità della diffusione del materiale è un punto di forza di questo progetto – spiega l’assessore alla Protezione civile, Angelo Sciapichetti – Ai sindaci della nostra regione rivolgiamo l’invito a incentivare il prestito rivolto ai cittadini, nelle modalità che riterranno più opportune”. Le pubblicazioni fanno parte della collana realizzata dal Gruppo “Edurisk” dell’Ingv per conto del Dipartimento nazionale della protezione civile. Sono state aggiornate e ristampate per il progetto europeo Readiness, finanziato dal Programma Interreg Italia-Croazia tramite il Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale). È possibile trovare informazioni sul fenomeno sismico e relativi comportamenti da tenere, sui concetti di pericolosità e classificazione sismica, sui principali terremoti storici (con un approfondimento sulla sequenza 2016-2017), sugli enti preposti alla ricerca e alla gestione dell’emergenza. Il libro destinato ai ragazzi sotto i 7 anni si intitola: “Se arriva il terremoto”, quello per i dodicenni: “A lezione di terremoto”. Agli under 18 è dedicato. “Terremoti come e perché”, mentre agli adulti è riservato uno “Speciale Marche”.

 


Reddito di cittadinanza, in arrivo 55 navigator per le Marche. A Roma firmata la convenzione con Anpal Servizi. Bravi: “Operativi dalla metà del prossimo mese, assegnazione incrementabile sulla base delle richieste pervenute”

A partire dalla seconda metà di agosto 2019, arriveranno nelle Marche i 55 navigator assegnati alla Regione. A Roma è stata firmata, ieri, la convenzione con Anpal Servizi S.p.A. (Agenzia nazionale politiche attive del lavoro). “Il contingente è stato individuato sulla base delle richieste di Reddito di cittadinanza (RdC) presunte prima dell’avvio della misura, ma potrà essere modificato sulla base delle nostre esigenze, rispettando le Provincia di riferimento”, riferisce l’assessore al Lavoro, Loretta Bravi, che ha partecipato all’incontro nella Capitale. Al 19 giugno 2019 (dati Inps Marche), sono state accolte 13.269 richieste di RdC: 4.100 nell’Anconetano, 1.884 nel Piceno, 1.391 nel Fermano, 2.996 nel Maceratese e 2.898 nel Pesarese e Urbinate. I navigator effettueranno una breve formazione in aula, curata da Anpal, per poi essere operativi nelle Marche, d’intesa con il responsabile del Centro per l’impiego assegnato, già nella seconda metà del prossimo mese. Il loro compito sarà quello di collaborare alla realizzazione di un percorso personalizzato che coinvolga i beneficiari del Reddito, dalla prima convocazione, all’accettazione dell’offerta di lavoro congrua. L’arrivo dei navigator, sottolinea l’assessore Bravi, “coincide con l’attuazione del Piano straordinario di potenziamento dei Centri per l’impiego, approvato dalla Conferenza delle Regioni e recepito dalla Giunta regionale il 15 luglio scorso, con un ulteriore stralcio del Piano di fabbisogno del personale. È previsto un consistente incremento di unità da adibire all’erogazione delle politiche e dei servizi per il mercato del lavoro tramite i Centri”. Complessivamente saranno 194 le assunzioni, a tempo determinato e indeterminato, che verranno effettuate entro il 2021.

 

Vicenda appalti Asur, dichiarazione del presidente della Regione Luca Ceriscioli

 

© 2019, Redazione. All rights reserved.




18 Luglio 2019 alle 14:35 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata