Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 01:50 di Gio 9 Apr 2020

dall’UniUrb

di | in: Cronaca e Attualità

image_pdfimage_print

DARE VOCE AI MINORI: IL CURATORE SPECIALE E LA TUTELA”

– Sabato 30 novembre alle 9 il Workshop a Palazzo Battiferri –

Le nuove forme di tutela dei minori nelle situazioni di elevata conflittualità genitoriale, in cui i genitori non riescono a garantire il suo interesse e i figli diventano strumento di contesa, o di grave pregiudizio per inadeguatezza o abuso familiare: questi i temi al centro del workshop in programma alle 9 di sabato 30 novembre nell’Aula Magna di Palazzo Battiferri, in Via Saffi, 42 Urbino.

Il tema dell’ascolto del minore diventato centrale nella legge sull’affido condiviso del 2006 ha dato una voce al minore che deve essere sentito dal giudice nei procedimenti civili, anche avvalendosi di un ausiliario o disponendo una Consulenza tecnica d’Ufficio” afferma la professoressa Daniela Pajardi, Direttrice del Centro Ricerca e formazione in Psicologia Giuridica dell’Università di Urbino che ha organizzato l’incontro. “La voce del minore viene tutelata dal giudice o dal consulente tecnico d’uffico o dai servizi sociali, ma a volte in situazioni di grave pregiudizio per il minore questo non basta. Chi può dare continuità alla tutela di quel singolo minore può essere il curatore speciale: si tratta di una figura di cui sono delineati i poteri giuridici, che deve avere una competenza e formazione assolutamente interdisciplinare per poter interagire e supportare il minore nel contesto giudiziario in cui viene a trovarsi, sia relazionarsi conn le figure professionali coinvolte in questa complessa situazione”.

Il convegno è rivolto a psicologi, avvocati, giudici, assistenti sociali. Agli avvocati sono stati riconosciuti 3 crediti formativi, agli assistenti sociali 4 crediti formativi.

Gli esperti a livello nazionale presenteranno sia una cornice teorica che casi pratici e concreti.

Dott. Luca Pierucci – Presidente dell’Ordine degli Psicologi delle Marche

Prof.ssa Daniela Pajardi – Docente di Psicologia Giuridica dell’Università di Urbino, dove dirige il Centro Ricerca e Formazione in Psicologia Giuridica e il Corso di perfezionamento “Perizia e consulenza tecnica psicologica in ambito forense”

Dott. Stefano Benzoni – Neuropsichiatra infantile, CTU del Tribunale di Milano– Docente a contratto all’Università Bicocca di Milano – coautrice del volume “Dalla tua parte. La voce del minore nella tutela e nella curatela speciale”

Dott.ssa Sonia Cavenaghi – Psicologa giuridica, psicoterapeuta e CTU del Tribunale di Milano – coautrice del volume “Dalla tua parte. La voce del minore nella tutela e nella curatela speciale”

Avv.ssa Irene Ciani – Avvocato del Foro di Pesaro, specializzata in materia di famiglia e nel penale minorile.

Dott.ssa Rosa Muscio – Giudice della Sezione IX del Tribunale di Milano, che è la specializzata sulla famiglia più importante in Italia.

Dott. Danilo Musso – Giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Ancona.

Avv. Andrea Nobili – Garante per i diritti della persona – Regione Marche


Urbino on The Moon

– Giovedì 28 novembre all’ISIA 50 anni di rapporti con la Luna –

Giovedi 28 novembre Urbino va sulla Luna, anche se solo con l’immaginazione, per ripercorrere cinquant’anni di storia, astronomia, scienza e soprattutto molti più anni di narrazioni (letterarie e cinematografiche).

Nell’Aula Magna dell’ISIA, in Via santa Chiara, 36 a Urbino a partire dalle 9 sotto il titolo di “Urbino on the Moon. La Città Ideale e la Luna 50 anni dopo l’Apollo 11” si alterneranno interventi dedicati al rapporto letterario, scientifico e cinematografico con il satellite più caro ai terrestri. Tra questi, molto atteso è quello del prof. Flavio Vetrano, già esimio docente dell’Università di Urbino, il cui nome è legato alla scoperta delle onde gravitazionali e ai buchi neri. Interverranno anche, tra gli altri, la prof.ssa Alessandra Calanchi e gli scrittori Angelo Basile e Michele Tetro.

I disegni a cura degli studenti di Isia comporranno la mostra “ISIA Moonwalkers” le letture a cura degli studenti universitari, del Centro Teatrale Universitario “Cesare Questa” e del liceo Raffaello completeranno con i film Viaggio sulla luna di George Meliès e La donna sulla luna di Fritz Lang, presentati da Michele Bartolucci, concluderanno la giornata nel tardo pomeriggio di un giorno senza luna.

 

 

Sette anni di Meteo a Urbino

– A Palazzo Passionei si presenta il libro “Il tempo che è stato” –

La meteorologia, per Urbino e il suo territorio ha un nome: “Osservatorio Meteorologico Alessandro Serpieri”.

Lunedì 2 dicembre alle 11, nella sala Tartaruga di Palazzo Passionei in Via Valerio, 9 Urbino, saranno presentati i primi sette anni della fortunata e seguitissima rubrica che dal 2012 l’Osservatorio ha pubblicato con cadenza mensile e puntuale su “Il Resto del Carlino”. Tra i segreti del suo successo, lo stile divulgativo, talvolta scanzonato ma sempre corredato dei principali dati meteo come temperature, precipitazioni, vento, umidità, pressione, senza mancare di accompagnarli con i proverbi tradizionali e i luoghi comuni più o meno affidabili ma sempre legati alla cultura popolare.

Il libro “il tempo che è stato” che in 233 pagine raccoglie gli articoli e le tabelle riepilogative mensili del meteo delle stazioni di rilevazione collocate sulle Cesane, a Fermignano, al Campus Scientifico “E. Mattei” e a Urbino, sarà presentato dai curatori Piero Paolucci e Cesarino Balsamini, con gli interventi del rettore dell’Università di Urbino Vilberto Stocchi, del professor Umberto Giostra, Direttore dell’Osservatorio Meteorologico “Alessandro Serpieri” e di Giovanni Lani, Redattore de “Il Resto del Carlino”.

L’invito a partecipare è rivolto a tutta la cittadinanza

 

 

Lea Tarchioni: “Il futuro dell’uomo è dentro di lui”

© 2019, Redazione. All rights reserved.




27 Novembre 2019 alle 11:04 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata