Al “Giorno di Scuola” il premio “Laceno d’oro”

Al “Giorno di Scuola” il premio “Laceno d’oro”

GIORNO DI SCUOLA, IL DOCUFILM GIRATO A PIEVE TORINA, VINCE IL PREMIO LACENO D’ORO
Soddisfazione del regista Santini e del sindaco Gentilucci per questo video che è un “messaggio di speranza” che parte dai più giovani“Giorno di Scuola”, film documentario che racconta una giornata di alunne e alunni della scuola primaria di Pieve Torina, ha vinto il Concorso Lungometraggi “Laceno d’oro”. Il regista, Mauro Santini, ha così trionfato in questa kermesse Internazionale del Cinema, storica e prestigiosa manifestazione che si tiene tradizionalmente in Irpinia ed è nata più di mezzo secolo fa da una felice intuizione di Pier Paolo Pasolini e Camillo Marino.
“Ho dedicato in diretta il premio alla vostra comunità, a Giuliano e a Sandro” ha scritto in un messaggio lo stesso regista comunicando la notizia al primo cittadino di Pieve Torina, Alessandro Gentilucci. “Grazie per il sostegno che ci avete sempre assicurato. Ora, qui, tutti stanno parlando di Pieve Torina…”. Parole di grande entusiasmo quelle di Santini e con un riferimento agli scomparsi Giuliano De Minicis e Sandro Paradisi. Grazie all’incontro con loro, che insieme al Gruppo Succisa Virescit hanno dato vita alla raccolta fondi che ha portato alla costruzione della nuova scuola di Pieve Torina, era nato il film ormai oltre un anno fa.
Lo scuolabus del mattino che raccoglie i bimbi sulle colline, le ore di lezione tra sillabe e interrogazioni, la ricreazione con i suoi incontri, ma anche il contrasto tra la spensieratezza di una normale giornata scolastica e le difficoltà circostanti, evidenti nella passeggiata di una classe all’esterno della scuola. Attraverso queste immagini, “Giorno di scuola” si presenta come il ritratto di donne e uomini del futuro prossimo che, colti nell’atto di apprendere, danno a loro volta una lezione di leggerezza che arriva dal loro punto di vista privilegiato, ossia il banco di scuola. Tutto questo è il film le cui riprese si erano fermate a causa dell’emergenza sanitaria e che è stato dunque integrato con alcune immagini che documentavano l’esperienza della didattica a distanza.
“Abbiamo sposato sin da subito il progetto di Santini – ricorda il sindaco Gentilucci – e lo abbiamo sostenuto con entusiasmo nella realizzazione di un film che permettesse alla nostra comunità di avere, a futura memoria, un documento tangibile di quanto abbiamo vissuto dopo il sisma, della capacità di tornare a vivere anche grazie a contributi importanti e alla tanta solidarietà ricevuta. Un ritorno alla normalità lento, e purtroppo non ancora concluso, un ritorno alla normalità che è ripartito dall’istituzione fondamentale: la scuola. Abbiamo in primis cercato di garantire futuro ai nostri giovani, per far sì che, insieme alle loro famiglie, continuassero a credere in questo territorio. Pur tra mille difficoltà, ci siamo riusciti, anche se molto resta da fare. Siamo noi a doverci complimentare e ad essere grati al nostro amico regista che ha saputo raccontare, con la delicatezza che gli è propria ed utilizzando le immagini della nostra quotidianità, cos’è Pieve Torina, la sua gente e cosa ci attendiamo dal futuro. Abbiamo speranza, speranza che, anche grazie a questa importante vittoria, Pieve Torina torni a splendere di nuova luce. I sottotitoli in inglese, aggiunti a questa versione del film ad hoc per il festival, ne stanno garantendo la diffusione anche all’estero e tutto ciò ci riempie di orgoglio”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com