Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 15:24 di Mer 18 Set 2019

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche

Luca Ceriscioli

image_pdfimage_print

 

20/06/2017

248 MILIONI DI FONDI EUROPEI ALLA REGIONE MARCHE, CERISCIOLI RINGRAZIA IL GOVERNO

Arrivano 248 milioni di fondi europei nelle casse della regione Marche. Con una delibera, approvata nella giunta di oggi, vengono iscritte le risorse che arrivano dal governo e dall’Europa. “Voglio ringraziare il governo, in particolare il ministro Claudio De Vincenti, che ha messo a disposizione immediatamente il 50 per cento delle risorse – spiega il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli – un contributo fondamentale per il rilancio del territorio colpito dal sisma. Fondi che serviranno per il turismo, l’ambiente e dissesto idrogeologico, bandi per il rilancio delle imprese, scuole”.


20/06/2017
SCUOLE – SINDACI E REGIONE: GOVERNO MANTENGA CLASSI E ORGANICI ANTE-SISMA

Mantenere la situazione ante-sisma nelle scuole del cratere in termini di classi, risorse e organici in attesa di una mappatura completa dei bisogni relativi agli alunni che attualmente hanno trovato sistemazioni alternative, ma che torneranno nei loro paesi. E’ l’esigenza emersa dai sindaci e dalla Regione Marche nel corso di un incontro convocato dall’assessore all’Istruzione, alla formazione e al lavoro Loretta Bravi con una delegazione dei sindaci delle zone del sisma e i rappresentanti dell’Anci e dei piccoli Comuni e con il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Marco Ugo Filisetti per discutere e trovare soluzioni alle problematiche relative all’avvio del prossimo anno scolastico 2017/2018 nelle zone del sisma. I sindaci hanno ribadito la richiesta di mantenere per almeno tre anni il contingente organico ante-sisma, la tutela dei posti di lavoro degli insegnanti, del personale ATA. “Il dialogo con il Ministero – ha spiegato Bravi – è continuo e proficuo: la Regione ricomincia la ricostruzione dalle scuole al fine di mantenere i servizi alle comunità. Non vogliamo aggravare una situazione già di per sé di grande difficoltà e per questo motivo auspichiamo la massima collaborazione da parte dell’Ufficio scolastico regionale che è da sempre nostro interlocutore”. L’assessore ha richiesto a tutti i sindaci di evidenziare con urgenza le criticità e tagli avvenuti al fine di intervenire con il Ministero per una tempestiva risoluzione.
20/06/2017
TERREMOTO: AL VIA SEMPLIFICAZIONE PER PROCEDURE RICOSTRUZIONE

Due importanti procedure di semplificazione relative alla gestione della ricostruzione post sisma sono state approvate oggi dalla giunta della Regione Marche. In primo luogo, i cittadini che presenteranno i progetti agli uffici per la ricostruzione, potranno presentare contestualmente, negli stessi uffici, anche la documentazione relativa alla normativa antisismica, che fino a oggi andava depositata preventivamente agli uffici del genio civile. Inoltre approvata anche la modifica dell’attuale assetto normativo attraverso l’introduzione di nuovi criteri per la verifica di compatibilità idraulica. Un atto che consentirà, in caso di invarianza delle condizioni relative alla portata dell’acqua dopo gli interventi di trasformazione (invarianza idraulica), di approvare immediatamente le lottizzazioni.

© 2017, Redazione. All rights reserved.




20 Giugno 2017 alle 19:49 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata