Figli, deserto etico e permissivismo

Figli, deserto etico e permissivismo

 

 

ABC DELLA PSICHE E DELLA RELAZIONE

 

 

Antonella Baiocchi, Psicoterapeuta e Criminologa, risponde alle vostre domande

 

 

Domanda:

Buongiorno dott.ssa, avendo assistito ad un fenomeno nuovo (non so se solo qui a SBT), volevo chiederle se esiste una spiegazione.

Dopo la mezzanotte tra il centro e il lungomare nord di SBT, spariscono gli anziani e subentrano copiosi sciami di minorenni dove le donne spesso sono vestite come delle adulte, tacchi, scollature e minishort, gonne corte o lunghe e trasparenti, truccate a dovere, accompagnate con ragazzi più adulti: frequentano chalet e bar tipici che qualche anno fa erano ad appannaggio dei single adulti.

Sembrano scolaresche in gita, ma hanno qualcosa di inquietante…

Dal lunedì alla domenica è sempre lo stesso fenomeno. Prima (e non mi riferisco solo alle stagioni invernali) era limitato al fine settimana, sabato in particolare, ora a tutta la settimana…

Ci sono studi che mi possono aiutare a capire cosa sta succedendo?

Grazie, un cordiale saluto.

(Antonio Savino, S. Benedetto del Tronto)

Risposta:

Buongiorno Savino, senza demonizzare gli usi e costumi dei nostri giovani (ogni epoca ha i propri) mi soffermo su quel qualcosa di “inquietante” che ha colto osservando questo fenomeno…

Credo che la sua sensibilità le abbia permesso di cogliere dei segnali di “eccesso” (età molto bassa, accompagnatori molto più grandi, trucco e vestiario troppo adulto, ogni sera della settimana, etc.) che non le permettono di liquidare la questione come un semplice e sacrosanto “bisogno di divertirsi”.

Credo che, molto semplicemente, stiano dilagando a macchia d’olio le conseguenze del fallimento educativo della nostra generazione: ci siamo adagiati su uno Stile Educativo Permissivo, assolutamente mancante di autorevolezza, che rischia di portare ai nostri figli gravose conseguenze. In nome di un tossico concetto di Rispetto ed Amore (senza prima avergli passato la Bussola dei Valori), abbiamo lasciato e continuiamo a lasciare i nostri figli nell’assoluta libertà di governarsi: liberi di esplorare qualsiasi sentiero e nell’incapacità di riconoscere ciò che è Bene e ciò che è Male, rischiano di perdersi in un Deserto Etico in cui Tutto può essere Bene e Male a seconda del contesto in cui ci si trova. In questa assenza di confini, dominati dall’intolleranza alle frustrazioni, dalla noia e dall’incapacità di assaporare sapori tenui, i nostri giovani sono spinti ad alzare il tiro (attraverso lo sballo, il bruciare le tappe e l’esplorare situazioni al limite), nel disperato tentativo di dare senso e colore alla propria esistenza.

Tutto questo è conseguenza dell’ Analfabetismo Psicologico.

La soluzione non è certo quella di tornare all’educazione Rigida delle vecchie generazioni (che, per inciso, rispetto all’educazione Permissiva rappresenta il male minore in quanto, almeno, “educa a Tollerare le Frustrazioni”, una capacità assolutamente necessaria nella vita): bisognerebbe divulgare il cosiddetto Stile Educativo Autorevole, l’unico in grado di passare Valori Equilibrati che permettono di attuare il Reciproco Rispetto, un termine di cui tutti si riempiono la bocca ma che in pochissimi sanno tradurre nella pratica.

 

 

dr.ssa Antonella Baiocchi

ABC DELLA PSICHE E DELLA RELAZIONE

Antonella Baiocchi, Psicoterapeuta e Criminologa, risponde alle vostre domande

Il mascalzone.it ha deciso di sostenere la dott.ssa Antonella Baiocchi, nel raggiungimento del suo obiettivo (ormai noto a tutti), di “Alfabetizzare le persone in merito al funzionamento della psiche” attraverso una apposita Rubrica da lei curata nella quale è possibile rivolgerle le domande in merito al funzionamento della Psiche e alla Relazione. La Rubrica, che avrà al massimo cadenza quindicinale, si chiama ABC DELLA PSICHE E DELLA RELAZIONE e gli utenti, tramite l’indirizzo antonellabaiocchisbt@libero.it  , potranno rivolgerle le domande più disparate, compresi dubbi e perplessità in merito alla psiche (ansia, depressione, panico, disturbi compulsivi, etc.) e alla relazione: (l’amore, la relazione genitori – figli, la relazione con il partner, etc.). Vi invitiamo ad approfittare di questa preziosa occasione psico-educativa.

FB: https://www.facebook.com/antonellabaiocchipsicoterapeutabis 

 

 

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com