dalla Città

dalla Città

15 dicembre 2016

I 100 anni di Teresa Pieragostini

Gli auguri dell’Amministrazione per una vita dedicata alla famiglia e al lavoro

 

E’ stato l’assessore Andrea Traini a portare il tradizionale mazzo di fiori beneaugurale alla signora

Teresa Pieragostini che il 14 dicembre ha tagliato l’importante traguardo dei 100 anni.

 

Originaria di Spinetoli, la signora Teresa è cresciuta senza mamma, persa ad appena 2 anni: un episodio che ha segnato la sua vita ma le ha dato un forte carattere.

 

A 22 anni si è sposata con il sambenedettese Gabriele Mauloni ed ha avuto due figli e due nipoti. Ha lavorato sempre duramente coltivando ortaggi e frutteti sui terreni fertilissimi che, durante il boom economico, dovettero cedere il posto ai palazzoni di via Puglia, via Formentini e viale De Gasperi.

 

Trasferitasi a Porto d’Ascoli, ha continuato a lavorare i prodotti ortofrutticoli senza trascurare la famiglia, nonostante avesse una figlia in tenera età e dovesse provvedere all’assistenza del suocero cieco.

 

Fino a qualche anno fa, pienamente autonoma, si dedicava alla cucina sambenedettese nella quale ha acquisito una particolare abilità e alla pulizia della casa e personale a cui ha sempre tenuto moltissimo.

 

Non ha perso il suo spirito vivace e dinamico, anche se adesso il suo grande cruccio è rappresentato dalla difficoltà di adempiere a tutti gli impegni che ha svolto per una vita.

 

 

 

15 dicembre 2016

Un Natale all’insegna dell’arte e della solidarietà

In sala consiliare mostra dei lavori degli utenti del Centri educativi riabilitativi L’Arcobaleno e Biancazzurro

 

Il Comune di San Benedetto del Tronto, in collaborazione con i  Centri socio educativi riabilitativi diurni “L’Arcobaleno” e “Biancazzurro”, organizza una Mostra d’arte in cui vengono esposti quadri, manufatti in ceramica, prodotti artigianali realizzati e confezionati dagli utenti delle suddette strutture per disabili.

 

La mostra sarà aperta al pubblico dal 14 dicembre 2016 al 5 gennaio 2017 nell’atrio della sala consigliare del Comune in Viale de Gasperi 124.

 

Inoltre, presso i Centri Diurni “L’Arcobaleno” (in via Machiavelli, n.2) e “Biancazzurro” (in viale dello Sport, n.110), sarà possibile effettuare una piccola donazione e ritirare uno dei prodotti artistici realizzati dai ragazzi che oltre ad una valenza estetica hanno un alto valore sociale ed educativo.

cediser

il sindaco Piunti insieme ai ragazzi e agli operatori dei Centri durante l’allestimento della mostra.

15 dicembre 2016

Torre faro nel piazzale Pinguino, più luce in area portuale

Una torre faro alta più di 30 metri illumina con seimila watt l’area a nord dei cantieri

 

Da ieri è in funzione la torre faro installata sul piazzale Pinguino dell’area portuale. Seimila watt illuminano tutta la zona della darsena alle spalle dei cantieri navali e che prima era totalmente immersa nell’oscurità.

 

I lavori, del valore di circa 30mila euro, erano stati da tempo sollecitati dalla Capitaneria di Porto e sono stati seguiti dal settore Progettazione e Manutenzione Opere pubbliche del Comune. L’erezione della torre faro si è svolta nella massima celerità grazie all’opera encomiabile della ditta Elettrostella: prima del posizionamento della struttura metallica, è stato necessario creare un basamento in cemento armato, parzialmente interrato, di ben 4 metri per 4, per far sì che la torre, alta oltre trenta metri, non subisca gli effetti delle inevitabili oscillazioni provocate dal vento.

 

I fondi per la realizzazione dell’opera provengono dalla Regione Marche che, per il porto sambenedettese, ha stanziato nel corso di questo 2016 ulteriori trentamila euro con i quali il Comune ha sistemato le colonnine erogatrici di acqua ed energia elettrica per le imbarcazioni e ne ha allestite altre due a servizio delle vongolare.

 

“L’illuminazione di questa importante zona dell’area portuale, peraltro fortemente integrata con il tessuto urbano cittadino, è un ulteriore tassello di quella politica di attenzione verso la sicurezza della collettività che costituisce un cardine del nostro lavoro – dice soddisfatto il sindaco Pasqualino Piunti – le aree urbane che restano al buio di per sé sono potenzialmente insicure. In questo quadro si inserisce l’interesse che abbiamo sin dal primo giorno manifestato per l’attività di manutenzione delle rete pubblica con i ripetuti incontri avuti con la ditta che ha in gestione il servizio”.

 

L’installazione della torre faro – dichiara il Comandante del Porto C.F. (CP) Gennaro Pappacena – è un tassello ulteriore che contribuisce alla complessa opera di risistemazione ed adeguamento del porto di San Benedetto del Tronto sotto il profilo della sicurezza e degli arredi. L’intervento si aggiunge ai lavori, svolti sempre dal Comune, di ripristino e creazione di colonnine asservite agli ormeggi del molo nord, del pennello vongolare e della piccola pesca nonché a quelli in corso, sotto la direzione del Provveditorato Opere pubbliche – Ufficio Opere Marittime di Ancona, per la messa in opera di nuove bitte, anelli e parabordi tra la banchina di riva e lo stesso molo nord, unitamente alla torre faro già posizionata sul primo braccio di quest’ultimo. Si esprime soddisfazione poiché il complesso di tali opere è il sintomo della capacità dei vari Enti nel fare sistema su tematiche importanti; il compito della Capitaneria di Porto è di tenere alta l’attenzione di tutti sulla funzionalità e sicurezza del porto, cercando di creare la più ampia convergenza, auspicando l’effettuazione di tutti quegli interventi che tendono ad implementare le condizioni di sicurezza per il corretto e sicuro svolgimento delle operazioni portuali”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com