dalla Città

dalla Città

 

San Benedetto del Tronto è bandiera blu anche nel 2018

Con una cerimonia svoltasi stamane a Roma nella Sala Convegni del CNR – Consiglio Nazionale Ricerche, sono state consegnate le bandiere blu ai sindaci dei comuni italiani che hanno ottenuto l’ambito riconoscimento che certifica la qualità delle acque e dei servizi per i turisti.

 

Per San Benedetto del Tronto ha ritirato il premio il sindaco Pasqualino Piunti, presente con gli altri colleghi dei Comuni della Riviera delle Palme. Durante la cerimonia si è sottolineata l’importanza di una comunicazione corretta e veritiera sulla qualità delle acque, basata cioè su dati ufficiali e verificabili.

 

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale istituito nel 1987 nell’Anno europeo dell’Ambiente e che viene assegnato ogni anno in 73 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei.

Bandiera Blu è un eco-label volontario per la certificazione di qualità ambientale delle località turistiche balneari.

L’obiettivo principale del programma è promuovere nei Comuni rivieraschi una conduzione sostenibile del territorio, attraverso una serie di indicazioni che mettono alla base delle scelte politiche l’ attenzione e la cura per l’ambiente.

Ai fini della valutazione, la qualità delle acque di balneazione e considerato un critero imprescindibile  , solo le località le cui acque sono risultate eccellenti, possono presentare la propria candidatura.

Ricordiamo che Il procedimento di concessione della Bandiera blu segue criteri molto rigorosi che richiedono un considerevole impegno per gli uffici preposti alla  predisposizione della documentazione da trasmettere annualmente a FEE Italia.

Tra gli altri criteri presi in esame si trovano anche: la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, la regolamentazione del traffico veicolare, la sicurezza ed i servizi in spiaggia , la gestione Ambientale ecc.

La metodologia adottata per l’assegnazione dei voti, prevede l’attribuzione di punteggi con diverso peso sulle seguenti tematiche in base alla diversa incidenza che ciascuna di esse ha sulla salvaguardia ambientale .
A) Spiaggia
b) Acque di balneazione
c) Depurazione
c) Gestione Rifiuti
d) Educazione ambientale ed informazione
e) Iniziative per la sostenibilità Ambientale
f) Certificazione Ambientale
g) Turismo
h) Pesca professionale
i) Efficienza energetica

Per ogni tematica è previsto un punteggio minimo da raggiungere al di sotto del quale  il comune viene escluso .

San Benedetto del Tronto, 07-05-2018

Il bilancio consuntivo 2017 va in Consiglio comunale

Il presidente Giovanni Chiarini ha convocato il Consiglio comunale per sabato 12 maggio alle ore 9 (inizio seduta alle 10) con 19 punti all’ordine del giorno. Si segnalano:

 

– le interrogazioni presentate dai consiglieri Pellei (in merito a come il Comune intende intervenire sull’ex stadio Ballarin e sulla nuova collocazione dei capannoni dei carri di carnevale), Capriotti (sulla mancata acquisizione dei finanziamenti per il porto), Marzonetti (sulla situazione della viabilità in via Caserma Guelfa), Curzi (sull’assenza di una suora nel ruolo di direttrice della scuola d’infanzia “Merlini” come previsto dallo statuto e dalle volontà testamentarie e sulla vicenda del luna park in via dei Tigli), Morganti (sui problemi del servizio di trasporto dei diversamente abili), Sanguigni e Capriotti (sul rispetto delle norme che disciplinano l’apertura di sale per il gioco d’azzardo e sulle azioni volte a prevenire le dipendenze da nuove tecnologie e social network).

 

– La manovra economica comprendente il rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2017, il riconoscimento dei debiti fuori bilancio, una variazione al bilancio di previsione 2018/2020 per tener conto di richieste pervenute dai vari settori e di assegnazione di fondi da altri Enti. Come già reso noto, il bilancio 2017 si chiude con un avanzo oltre 11,5 milioni di euro di cui la parte libera, cioè non vincolata ad una specifica destinazione, ammonta a oltre 1,7 milioni. Di questa somma, oltre 1,5 milioni saranno destinati a sanare debiti pregressi con l’Azienda Multi Servizi spa e con la CPL per il contratto Global Service della pubblica illuminazione. La parte rimanente, circa 150mila euro, va a rimpinguare il fondo contenzioso, ovvero per far fronte a possibili emergenze derivanti da vertenze giudiziarie.

 

– Le modifiche al regolamento sulle entrate e sulla riscossione coattiva per prevedere una rateizzazione dei debiti con il Comune con relativi interessi legali e la costituzione di una fideiussione per importi superiori a 15mila euro.

 

– L’approvazione di programma e bilancio 2018 dell’istituzione musicale “Vivaldi”.

 

– L’approvazione degli esiti dell’assemblea dei soci della CIIP spa svoltasi il 26 gennaio scorso con cui la società per la gestione del ciclo idrico ha previsto per quest’anno investimenti per oltre 20 milioni di euro.

 

– Le mozioni di Sanguigni (chiede un regolamento che favorisca la rotazione degli scrutatori chiamati in occasione di consultazioni elettorali privilegiando coloro che sono disoccupati) e Pignotti (chiede che si sblocchi l’iter per definire il tracciato della variante collinare alla statale 16).

 

Come sempre, si potrà seguire la seduta in diretta streaming in questa pagina

San Benedetto del Tronto, 07-05-2018

Festa grande per i 100 anni di Vittoria Narcisi

La visita del sindaco Pasqualino Piunti, che le ha consegnato il tradizionale mazzo di fiori dell’Amministrazione comunale, è stata il momento culminante della giornata di festa che, attorniata dai parenti, ha vissuto Vittoria Narcisi che proprio l’8 maggio ha festeggiato i suoi primi 100 anni.

 

Nata a Castorano, presto si trasferì a Porchia dove conobbe il marito Francesco Amatucci con cui andò poi a vivere a Castignano. Lì è trascorsa gran parte della sua prima fase della vita, sono nate le quattro figlie che ha allevato sempre con grande attenzione ed amore, pur nella durezza della vita di campagna.

 

Nel 1963, per il lavoro nelle Ferrovie dello Stato, si è trasferita con la famiglia a San Benedetto ma non ha perso la passione per la coltivazione. Fino a pochi anni fa seguiva personalmente un piccolo appezzamento di terreno acquistato in riviera da cui ricavava prodotti della terra per sé e la famiglia.

 

Oggi vive serena nella sua abitazione sambenedettese circondata dall’affetto delle quattro figlie, dei generi, di 7 nipoti e ben 4 pronipoti.

San Benedetto del Tronto, 08-05-2018
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com